La giornata della memoria in Casentino

Un video della Mediateca CRED al TGR Toscana Buongiorno Regione il 29 gennaio

- Al: 24/01/2014, 12:42 | Categoria: Altro
STAMPA

Lunedì 27 gennaio, giorno della memoria, la rubrica del TGR TOSCANA Buongiorno Regione, ospiterà un servizio sul documentario "Via dei Pecori n. 6", realizzato dalla Mediateca CRED dell'Unione dei Comuni Montani del Casentino nella settimana dedicata alla memoria della Shoah.

Il documentario sarà utilizzato dalle scuole medie di Poppi e Bibbiena e proposto in visione a tutta la popolazione mercoledì 29 gennaio presso il centro sociale di Ponte a Poppi alle ore 18,15. Il documentario Firenze 1943-44: Via dei Pecori n. 6” è il racconto delle vicende che vede legate tre famiglie fiorentine: Cassuto, Passigli, Innocenti nel drammatico periodo che va della persecuzione razziale fascista  alla deportazione verso i campi di sterminio. Il nodo della storia si svolge a Firenze, in via dei Pecori n.6, sopra il negozio “la casa dei tessuti”.

Il documentario si avvale di eccezionale documentazione di cinema familiare, dovuta ad Alberto Innocenti, zio di Franca Cassuto e marito di Bruna Servi, all'epoca una dei comproprietari del negozio.

Immagini che ci portano da una apparente quanto irreale serenità delle vacanze marine del '40 e '41 all'incalzare degli eventi di guerra che portano alla deportazione  e  uccisione di Ugo Cassuto (la prima fase dell'arresto  è proprio al carcere delle Murate)  e all'irruzione di SS e Fascisti in casa Innocenti - Cassuto in cerca della famiglia ebraica Passigli e di Franca Cassuto Si riesce, appena in tempo, a rifugiare i Passigli in un appartamento di Egisto Romoli e poi ad evitare l'arresto di Franca E' quindi la clandestinità, eccezionalmente documentata dal cinema familiare nelle terrazze sui tetti di Firenze, ambientazione ripresa da Rossellini in Paisà. Il fotogramma allegato ritrae il piccolo Piero Passigli che gioca con i familiari mentre già si combatte per le strade di Firenze. Si ritrae poi il fumo dei ponti che saltano e finalmente si esce in strada dopo la liberazione.

Egisto Romoli ed Alberto Innocenti sono stati riconosciuti Giusti tra le Nazioni nel 2013 nell'elenco dei non-ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare la vita anche di un solo ebreo dal genocidio  nazista conosciuto come Shoah.

Il docufilm si avvale anche delle testimonianze di Franco Innocenti e Franca Cassuto, superstiti dell'irruzione nazifascista ed è stato realizzato dalla Mediateca CRED “Banca della Memoria” dell'Unione dei Comuni Montani del Casentino con sede a Poppi.

Tutto il materiale cinematografico è stato digitalizzato e accuratamente conservato nell'archivio della Mediateca assieme a oltre cento ore di materiale cinematografico familiare proveniente da tutta la Toscana e molte zone d'Italia.

Autori Daniela Bartolini e Mario Spiganti. Colonna sonora originale di Fabio Roveri e Andreas Petermann che sarà proposta nella forma di concerto dal vivo in eventi successivi.

 

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK