Hedda Gabler” al Teatro Mecenate

Giovedì 16 gennaio alle 21,15

- Al: 14/01/2014, 00:00 | Categoria: Cinema e Teatro
STAMPA

Giovedì 16 gennaio alle 21,15 al Teatro Mecenate va in scena per la stagione di prosa organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune di Arezzo, “Hedda Gabler” di Henrik Ibsen, traduzione Roberto Alonge, regia Antonio Calenda. Con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia, Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza. Musiche Germano Mazzocchetti. Una produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia/Compagnia Enfi Teatro.
Capolavoro ibseniano, Hedda Gabler ci rapisce e avvolge in una spirale di vita e morte al tempo stesso. Forte, risoluta e ardita quasi a sfiorare l’eccesso, ma anche fragile, insoddisfatta, smaniosa e in bilico, l’eroina dell’opera teatrale si getta nel pericoloso e inquieto gioco della ricerca di uno spazio proprio, di una rivalsa. Come nel più classico dei casi, il gioco che rischia e azzarda finisce per scivolare nella rovinosa sconfitta, nel tragico epilogo. Henrik Ibsen è stato l’ineccepibile maestro del ritratto della complessità, delle sfumature, dei labili confini tra le sfaccettature umane, i loro comportamenti e le ineluttabili conseguenze.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK