Falterona Reggae Camp

Il 30 agosto e primo settembre

- Al: 19/08/2013, 14:43 | Categoria: Musica
STAMPA

 

Musica, ma anche cultura, informazione e rispetto dell'ambiente. Sono queste le caratteristiche del Falterona Reggae Camp che, dopo il successo della prima edizione, torna nell'ultimo fine settimana di agosto in alto Casentino su iniziativa dell'associazione culturale"Step Forward". La manifestazione è in programma dal 30 agosto al primo settembre al Camping Falterona, nel Comune di Stia, e proporrà, oltre alla musica con artisti nazionali e internazionali, anche attività legate al relax e al benessere, con uno spazio dedicato a massaggi e a consulenze sulla cura attraverso rimedi alternativi, corsi di arti marziali, trekking guidato nelle foreste casentinesi, esibizioni e corsi di danza, un mercato artigiano e multietnico, uno spazio dedicato alla tecnologia, che proporrà un modello tecnologico alternativo rispetto a quello istituzionale, e un osservatorio astronomico. Falterona Reggae Camp è un'idea che nasce dal cuore e dalla mente spiega Stefano Nocenti, organizzatore dell'iniziativa. Vogliamo proporre ai nostri ospiti, che verranno da tutta Italia, il Casentino con la sua bellezza naturalistica e, al tempo stesso, fare musica, intrattenimento e cultura. Alla base della nostra filosofia c'è il rispetto dell'ambiente e della natura, oltre allo sviluppo del territorio e alla promozione dei suoi prodotti tipici, che saranno protagonisti nel bar e nel ristorante del camping. L'impegno degli organizzatori è infatti quello di ridurre al minimo l'impatto ambientale della manifestazione, anche attraverso la promozione della raccolta differenziata nell'area del Festival, l'utilizzo di materiali biodegradabili riutilizzabili e riciclabili. L'obiettivo, dopo le 1.000 presenze dello scorso anno, è quello di raggiungere le 1.200 presenze nelle tre giornate dell'iniziativa, sperando in condizioni climatiche favorevoli. Sul versante musicale anche quest'anno il Falterona Reggae Camp punterà sulla qualità, con le migliori voci della scena reggae Italiana provenienti da ogni parte dello stivale come quella di Raphael (Easy Skankers) o quelle di KG Man e Rootman (Quartiere Coffee), l'immancabile Raina (Villa Ada), Ali Roots, Chisco, e molti altri, tutti accompagnati dai migliori Sound System come Northern Light da Udine, JahZilla da La Spezia, i Toscani Jah Station e Banpay Crew e molti altri ospiti, che saranno tantissimi per riempire le serate nei 2 differenti palchi a disposizione. Quest'anno ci saranno anche due star provenienti dalla Jamaica: Earl 16 (Studio 1) il venerdì e Chantelle Ernandez il sabato. Alla manifestazione sarà presente uno stand informativo di "Stand Up For Jamaica", associazione coordinata dal console italiano Maria Carla Gullotta, che si occupa di diritti umani con numerosi progetti, tra i quali spicca quello attuato nel penitenziario di Kingstone a cui è stato recentemente dedicato oltre ad un film anche un piccolo documentario che sarà proiettato durante il festival, prodotto dall'associazione Step Forward. Per informazione www.associazionestepforward.it

 

 

 

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK