Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pronostici per i posticipi di Serie A e Serie B

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Postitici ricchi di emozioni sia per la massima serie che per il campionato cadetto, quelli che andranno in scena tra lunedì 17 e martedì 18 dicembre prossimi, dove in palio ci sono obiettivi stagionali quali l’accesso ai play-off e ai posti di classifica utili per accedere alle competizioni europee del prossimo anno.

Andiamo quindi a conoscere quali sono i pronostici per i posticipi di Serie A e di Serie B, in modo tale da aiutare nella giocata tutti coloro che volessero scommettere con un bonus di benvenuto e aumentare le proprie possibilità di guadagno.

Serie B: l’Hellas Verona ospita il Pescara secondo in classifica

Il Verona di Fabio Grosso non naviga in buone acque a livello di classifica, con un sesto posto e 22 punti che non fanno onore a una compagine abituata al campionato cadetto.

Tuttavia la concorrenza di Lecce, Pescare e Palermo, vale a dire le tre squadre di testa, hanno messo i gialloblù in seria difficoltà, come dimostrano le sole 6 vittorie in 14 giornate e ben 4 sconfitte.

La sfida casalinga contro il Pescara sembra quindi essere già decisiva per l’Hellas in ottica promozione, per tornare a calcare il palcoscenico della Serie A al più presto.

Dall’altro lato delcerchio di centrocampo gli abruzzesi possono approfittare del pareggio tra Palermo e Livorno e soprattutto della sconfitta del Lecce sul campo del Brescia per scavalcare i rosanero e conquistare la vetta della classifica.

Nonostante una condizione di forma non ottimale, che ha portato in dote una sola vittoria nelle ultime 4 gare di campionato, il Pescara vanta un rendimento esterno secondo solo a quelli di Palermo e Perugia e una percentuale realizzativa in trasferta pari al 60% nelle ultime 10 partite esterne, il che dà buone chances di vittoria per chi volesse scommettere su di loro per la vittoria del match.

Consigliata anche la giocata del tipo pari con over 1,5, mentre più alte sono le quote per un successo interno del Verona.

Serie A: l’Atalanta sfida la Lazio per l’ultimo posto nell’Europa che conta

Per quanto riguarda invece il campionato di Serie A, la sedicesima giornata si concluderà con due posticipi ad alto rischio, che si giocheranno nelle serate di lunedì 17 e martedì 18 dicembre.

Stiamo parlando nella fattispecie delle sfide Atalanta-Lazio e Bologna-Milan, che vedranno disputarsi anche un duello a distanza tra rossoneri e biancocelesti per il quarto posto in classifica, valido per l’accesso diretto all’Europa League.

All’Atleti Azzurri d’Italia la Dea ospiterà la squadra di Simone Inzaghi per cercare ulteriori 3 punti oltre a quelli ottenuti in trasferta ad Udine, che serviranno per risalire la china dall’attuale undicesimo posto in classifica, frutto di sole 6 vittorie e accompagnate da altrettante sconfitte.

Due squadre nettamente al di sotto delle aspettative

Un rendimento che se paragonato a quello delle ultime stagioni non fa onore agli orobici, che difronte avranno un avversario determinato e pronto a scrollarsi di dosso la sconfitta in Europa League contro l’Eintracht di Francoforte e il rocambolesco 2-2 esterno contro la Samp.

Anche il rendimento dei laziali di quest’anno è inferiore alle aspettative, specialmente se paragonato al calcio espresso la scorsa stagione, ossia quando Immobile e compagni hanno saputo battere in casa la corazzata Juventus.

Ad ogni modo pronostici degli esperti per questa partita parlano di una probabile vittoria dei padroni di casa, anche se il risultato maggiormente quotato è quello del pari, che però sarebbe inutile per gli obiettivi stagionali di entrambe le formazioni.

Un derby argentino tra Gomez e Correa

I due goleador più attesi per Atalanta-Lazio sono rispettivamente il Papu Gomez e il giovane laziale Joaquin Correa, che daranno vita secondo gli esperti a un derby tutto argentino che potrebbe spostare gli equilibri messi in campo dai due allenatori.

Bologna-Milan: ultima spiaggia per Superpippo Inzaghi?

La crisi del Bologna è sotto gli occhi di tutti, con un terzultimo posto in classifica e in piena lotta per la salvezza.

11 punti in 15 partite disputate fin qui sono il risultato di una gestione, quella di Pippo Inzaghi, che è sembrata decisamente a tinte fosche, con l’unica soddisfazione di aver battuto in casa la Roma di Eusebio Di Francesco.

Un rendimento così scarso dei rossoblù non lo si vedeva dalla stagione 2008/09 e le recenti statistiche parlano di due sconfitte pesanti nelle ultime partite, rispettivamente contro Empoli e Sampdoria.

Troppe cessioni nello scorso mercato estivo rossoblù

Questo è frutto anche di una rosa depauperata dal punto di vista tecnico, soprattutto con le cessioni di pezzi eccellenti come i giovani Verdi, ora in forza al Napoli, e Di Francesco, attualmente al Sassuolo.

Fortunatamente il 3-0 contro il Crotone ha assicurato ai felsinei il passaggio agli ottavi di finale di Coppa Italia, dove però troveranno come avversaria l’Inter di Spalletti, terza in classifica e appena retrocessa dalla Champions in Europa League.

La società per ora non prevede l’esonero

Nonostante questo risultato, Mister Inzaghi è tutt’altro che in una posizione comoda, anche se le indiscrezioni fatte filtrare all’esterno dalla società parlano di una panchina solida e di piena fiducia nelle risorse di Superpippo, che potrebbe beneficiare di qualche rinforzo nel calciomercato di gennaio.

Un Milan ancora incerottato che vuole smaltire l’eliminazione europea

In attesa della sfida di gennaio prossimo il Bologna ospita dunque in casa il Diavolo, che di sicuro vorrà cancellare la sconfitta del Karaiskakis contro l’Olympiacos, che gli è costato l’eliminazione dall’Europa League.

Il Milan di Gattuso, al momento quarto in classifica a quota 26 punti, arriva al Dall’Ara con molti dubbi e con un’infermeria ancora stracolma, ma giocherà la sfida già conscio del risultato della Lazio, avversaria diretta per l’accesso diretto alla prossima Europa League.

La sentenza dell’UEFA ha poi ulteriormente messo in allarme un ambiente, quello rossonero, che molto probabilmente non potrà operare nel mercato prossimo di gennaio e che, salvo accoglimento del ricorso fatto dal club di Via Aldo Rossi al TAS di Losanna, escluderà la squadra dalla partecipazione alle coppe europee.

I pronostici per Bologna-Milan: una sfida emozionante ma con poche reti probabili

Vista e considerata la situazione di entrambi gli avversari, Bologna-Milan si prospetta come una partita in cui gli ospiti hanno la palma di favoriti, mentre un successo felsineo potrebbe in ottica scommesse fruttare guadagni decisamente generosi.

Per quanto riguarda invece il numero di reti, la sfida viene vista dai bookmakers come avara di segnature, il che li fa propendere per un probabile over 0,5 per almeno tutto il primo tempo di gioco.

I possibili marcatori della sfida

Per quanto riguarda invece i possibili marcatori che potrebbero decidere la sfida del prossimo martedì, per i padroni di casa la quota migliore è quella di Rodrigo Palacio che gon la maglia dell’Inter ha segnato ai rossoneri nel dicembre 2013. Un gol che ha deciso l’esito di un derby.

Sul versante del Milan gli esperti puntano invece sulle reti del giovane Patrick Cutrone e del Pipita Gonzalo Higuain, che però è a digiuno da oltre un mese e che non sembra essere al top della propria condizione fisica.

Le occasioni sprecate da entrambi gli attaccanti contro il Toro nella scorsa gara di Serie A hanno messo in evidenza qualche crepa nell’attacco rossonero, ma le statistiche parlano di 3 reti segnate dall’argentino nelle quattro partite giocate al Dall’Ara finora, maturate nell’arco di due sfide.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK