Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Traslocare in economia: 3 consigli per spendere poco e non impazzire

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Capita spesso di dover affrontare un trasloco e non avere un grande budget a disposizione e in questi casi si cerca quindi di fare tutto in autonomia, in modo da risparmiare il più possibile. Anche un semplice trasloco infatti può rivelarsi costoso, specialmente se insorgono dei problemi che non si erano messi in preventivo. Anche se la nostra intenzione è quella di arrangiarci, traslocare non è semplice e non va sempre tutto liscio come vorremmo. Può capitare ad esempio di avere bisogno di noleggiare un mezzo apposito perché i mobili non passano dal vano scale, oppure di dover affittare un furgone per le operazioni di trasporto. Insomma: per quanto cerchiamo di risparmiare, qualcosa lo spendiamo sempre! Se però ci organizziamo a dovere e per tempo possiamo effettuare un trasloco in economia senza problemi: l’importante è avere le idee chiare sin da subito. Non conviene inoltre escludere a priori la possibilità di affidarsi a dei professionisti, specialmente se viviamo nella Capitale. Esistono diverse ditte che propongono traslochi economici Roma molto convenienti e alla resa dei conti ci permettono addirittura di risparmiare!

3 consigli per un trasloco economico

Vediamo adesso 3 consigli per risparmiare il più possibile sui costi del trasloco: piccole accortezze che però se sommate possono fare la differenza sulla spesa finale!

#1 Scatoloni: non sempre devono essere acquistati

Gli scatoloni sono fondamentali per imballare tutti i propri oggetti in modo ordinato, ma non è sempre necessario acquistarli. Conviene provare a rivolgersi ad un supermercato e chiedere se ne hanno qualcuno che non utilizzano. Un tempo gli scatoloni erano esposti e si potevano utilizzare liberamente per la spesa, mentre adesso in alcuni supermercati non si vedono più. Fatto sta che queste attività commerciali ne hanno sempre a disposizione e basta chiederli!

#2 Buttare tutte le cose che non servono più

Ad incidere sui costi del trasloco è anche la quantità di scatoloni e di mobili che dobbiamo trasportare da una casa all’altra. Senza contare che più cose abbiamo più lungo e difficoltoso sarà gestire tutto quanto. Vale quindi la pena, prima ancora di iniziare a preparare gli scatoloni, sbarazzarsi di tutte le cose accumulate in casa che non ci servono più. In questo modo ridurremo il volume degli oggetti da portare da una casa all’altra e potremo risparmiare anche sul trasporto!

#3 Rivolgersi ad una ditta a volte conviene!

Prima di iniziare qualsiasi operazione di trasloco dobbiamo avere le idee chiare sul da farsi. Questo perché alla fine affidare tutto ad una ditta specializzata si rivela addirittura meno dispendioso che gestire ogni cosa in autonomia. Se dobbiamo noleggiare un furgone per il trasporto e abbiamo anche bisogno di un montacarichi perché i mobili non passano dal vano scale, parliamo di costi non indifferenti. Se però ci affidiamo ad una ditta per un servizio completo di trasloco, ci viene proposta una tariffa sicuramente più conveniente e comprensiva di tutto. Vale quindi sempre la pena chiedersi quali siano i costi vivi da sostenere, perché non sempre arrangiarsi risulta la soluzione migliore e meni dispendiosa!

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK