Festival del Territorio, successo della prima edizione

Oltre 7500 persone a Villa Severi

| Categoria: Attualità
STAMPA

Si è conclusa domenica sera la prima edizione di un Festival che si è distinto per la marcata promozione delle attività
culturali ed enogastronomiche del territorio aretino, incentivando l’utilizzo di prodotti a chilometro zero e sostenendo
la cultura della filiera corta.
La manifestazione, che è stata direttamente promossa dall’Associazione Ideare, apartitica e senza scopo di lucro,
e dal suo Presidente Andrea Riccioli, ha ampiamente raggiunto il principale obiettivo che tutti i soci si erano
prefissati: la raccolta di fondi da destinare all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) sezione di Arezzo,
al fine di contribuire non solo a sostenere gli investiementi della ricerca scientifica, ma anche a diffondere una
corretta informazione sulla malattia e sensibilizzare l’opinione pubblica a promuovere l’attivazione di
servizi socio-sanitari adeguati.
Oltre 7500 persone hanno affollato il parco di Villa Severi in questo secondo weekend di giugno, potendo gustare
alcuni tra i più prelibati piatti delle nostre terre, intrattenendosi tra i vari stand delle associazioni presenti
con iniziative culturali, educative e di puro intrattenimento o condividendo alcune ore di sana attività fisica
nell’area apposita di Arezzo Wellness.
“Sono incredibilmente soddisfatto ed entusiasta di aver fatto vivere alla città di Arezzo una manifestazione
culturale con degli obiettivi sia sociali che imprenditoriali, e vorrei ringraziare tutti i volontari, oltre 100 sostenitori,
che in questi giorni si sono adoperati con grande dedizione ed impegno all’organizzazione del Festival,
mostrando un comune spirito di orgoglio e amore verso la propria città.”
Con queste parole Andrea Riccioli si rivolge a tutti coloro che lo hanno sostenuto nell’ideazione e nello svolgimento
di questa importante manifestazione e un grazie particolore lo riserva a i circa 60 imprenditori di Arezzo
e provincia che hanno fermamente creduto in questo progetto, condividendo tutte le iniziative per contribuire
ad una campagna di rilancio e sostegno dell’economia locale.
Il Festival si è inserito in uno specifico progetto di promozione delle eccellenze culturali del territorio aretino,
mostrando interesse in ambito musicale, digitale, folkloristico, culinario, artistico e del benessere, e riuscendo
a creare un particolare connubio di attività e progetti di varia natura. Questa una delle peculiarità della manifestazione
di cui a breve si potrà fornire dati ancora più precisi e dettagliati, ma che senza dubbio si è rilevata una
manifestazione di successo che verrà ripetuta anche negli anni a seguire.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK