Porte rotte e stanza allagate alle medie di Terontola, lo sdegno di Vignini

Atti vandalici nella scuola

| Categoria: Cronaca
STAMPA

"E’ con grande amarezza e stupore che ho appreso questa mattina (sabato 11 gennaio 2014) di un grave atto di effrazione e vandalismo verificatisi all’interno della scuola elementare e media di Terontola  “A.F. Paliotti” - spiega il sindaco di Cortona Vignini - Proprio ieri (venerdì 10 gennaio) avevo affrontato con il Comitato per la Sicurezza e l’Ordine Pubblico, guidato dal Prefetto di Arezzo, i temi legati all’ondata di microcriminalità che sta investendo il nostro comune negli ultimi mesi.

Il fatto avvenuto nella notte tra venerdì e sabato è grave, ma è anche strano, soprattutto per la tempistica che, guarda caso, coincide in maniera quanto meno sospetta con la riunione del Comitato che aveva preso, proprio quello stesso giorno, decisioni che rappresentano una risposta seria e continuativa al problema.

Il fatto di Terontola e' diverso anche per le modalità di esecuzione, in quanto stranamente nulla è stato rubato e il comportamento dei delinquenti è stato chiaramente indirizzato a creare danni gratuiti (ad esempio rompendo porte, allagando locali, etc).

Si è voluto colpire una scuola simbolo di una comunità e questo è ancora più grave, ma, anche a seguito di ciò, i nostri interventi saranno se possibile ancora più motivati e decisi.

Ho già comunicato ai dirigenti scolastici di tutte le scuole del territorio comunale l’intenzione dell’Amministrazione Comunale di procedere alla messa in opera di impianti di allarme nelle scuole del territorio comunale a partire dalle sedi di Camucia, Cortona e appunto Terontola.

Ho già dato personalmente istruzione agli uffici competenti di agire in questo senso con la massima sollecitudine, fatti salvi ovviamente gli incomprimibili tempi tecnici e burocratici legati alle necessarie procedure di legge.

Il mio appello a tutta la cittadinanza è quello di vigilare e collaborare con le Forze dell’Ordine e le Autorità Competenti per una sicurezza partecipata che sappia rendere la nostra comunità più forte e sicura" conclude Vignini.

 

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK