All’ospedale di Bibbiena arrivano due posti letto aggiuntivi di sub-intensiva

Aumenta così la capacità operativa della rianimazione che ha già 4 letti ad alta specializzazione. 50.000 euro dei 115.000 necessari, donati da un privato cittadino

| Categoria: Sanità
STAMPA

Cresce la capacità di intervento dell’area di rianimazione dell’ospedale del Casentino a Bibbiena. E’ in corso di realizzazione in queste settimane una area dedicata alla terapia sub-intensiva.

I tecnici stanno lavorando ad una ristrutturazione dei locali di terapia intensiva. In questo modo potranno ricavare ulteriori due posti letto assistiti con respiratore che andranno ad integrare i quattro posti letto già esistenti di rianimazione (terapia intensiva).

I lavori e i relativi collaudi sono previsti prima della la fine di gennaio 2014.
Da evidenziare che grazie all’impegno e alla disponibilità sia dei tecnici che dei medici della Tim e del suo responsabile, Antonio Quacquarelli, è stato possibile mantenere operativa la struttura per i ricoveri d'urgenza.

L' opera viene realizzata grazie anche alla donazione di 50.000,00 euro effettuata da un privato cittadino di Bibbiena, che ha preferito rimanere anonimo. 
I lavori, nel loro complesso, costeranno 115.000,00 euro.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK