L'Arezzo demolisce il Fiesole (4-0) Doppio Quadrini, a segno anche Martinez e Idromela

Partita senza storia. Seconda vittoria consecutiva

| di Andrea Lorentini
| Categoria: Sport
STAMPA

FOTOGALLERY  /  INTERVISTE

Le prime reti in amaranto di Quadrini, il ritorno al gol di Martinez e la vetta della classifica di nuovo a portata di mano. Il pomeriggio del comunale sorride all’Arezzo a cui bastano 2 minuti per liquidare la pratica Fiesolecaldine e conquistare la seconda vittoria consecutiva dopo il blitz di Civita Castellana. La gara si decide di fatto intorno alla mezz’ora del primo tempo quando prima Quadrini (31’) sblocca su rigore, assegnato per un fallo netto su Martinez, e poi lo stesso argentino (33’) incornata in rete un bel cross di Tonetto.  Da quel momento il Fiesole sparisce dal campo e l’Arezzo dilaga. Nel recupero del primo tempo arriva anche il terzo gol. E’ ancora Quadrini (tocco sotto misura) a finire nel tabellino dei marcatori per la sua personale doppietta. Per l’ex Sassuolo un esordio da titolare da incorniciare.  Tra le note positive, oltre al ritorno al gol di Martinez (non segnava dalla trasferta di Ponte San Giovanni), il debutto tra i pali di Scarpelli, preferito a sorpresa a David, e decisivo in avvio di partita su un colpo di testa ravvicinato.
La ripresa è un monologo degli amaranto che costruiscono occasioni in serie. Clamorosa quella di Essoussi che da mezzo metro spara incredibilmente sopra la traversa.  Nel finale c’è gloria anche per Idromela che firma il poker con un bel diagonale mancino su assist di Quadrini.
Con questo successo l’Arezzo aggancia a quota 25 il Foligno e si porta ad una sola lunghezza dalla coppia di testa Pianese-Pistoiese.

RILEGGI LA NOSTRA DIRETTA

45' + 3' Dopo tre minuti di recupero finisce la partita. Arezzo batte Fiesolecaldine 4-0. Doppietta di Quadrini, a segno anche Martinez e Idromela

44' st Invernizzi sfiora per ben due volte la quinta rete

In tribuna i tifosi amaranto intonano il coro "Chi non salta perugino è". C'è gtrande entusiasmo per la vittoria che sta maturando

36' st - Punizione di Quadrini, palla sopra la traversa

26' st L'Arezzo cala il poker. Idromela: diagonale vincente per il 4-0

31' st Terzo cambio nell'Arezzo, esce Carfora al suo posto Invernizzi per l'ultimo quarto d'ora

26' st Secondo cambio: fuori Martinez, dentro Bricca

17' st Fuori Disanto, dentro Idromela

10' st Clamorosa occasione fallita da Essoussi che da pochi passi manda incredibilmente sopra la traversa

6' st Quadrini a tu per tu con Ivan calcias addosso al portiere

Cominciato il secondo tempo. Doppio cambio nel Fiesole

Finito il primo tempo. Arezzo-Fiesolecaldine 3-0

47'-  L'Arezzo cala il tris: ancora Quadrini che raccoglie un pallone sul secondo palo su angolo calciato da Carfora. Doppietta per l'ex Sassuolo

45' Assegnati 4 minuti di recupero

Sul doppio vantaggio l'Arezzo sta giocando adesso sul velluto. Gestendo la partita senza affanno.Fiesole che appare ben poca cosa

L'argentino non segnava dalla trasferta di Ponte Sa Giovanni. E' la prima rete su azione in campionato

33' - Raddoppio dell'Arezzo: incornata vincente di Martinez su cross di Tonetto

31' - Sul dischetto va Quadrini: Ivan intuisce ma non ci arriva. Arezzo in vantaggio con il primo gol in amaranto dell'ex Sassuolo

30' - Martinez steso in area. Rigore netto che l'arbitro assegna

29' - Essoussi serve l'accorrente Martinez che manca l'impatto con il pallone

27' - Mezzanotti si sbraccia e si sgola in panchina per richiamare i suoi.  Il tecnico non sembra troppo contento di come la squadra stia interpretando la gara

23' - Pallone filtrante di Martinez per Essoussi che sbaglia l'ultimi controllo e permette ad Ivan di anticiparlo in uscita

21' - Conclusione dal limite di Carfora. C'è la potenza, non la precisione. Palla di poco sopra la traversa

20' - Bello spunto di Quadrini sulla sinistra che salta tre avversari e poi mette al centro un pallone per Disanto, anticipato dal difensore

17' - Disanto sgassa sulla destra, ma sbaglia la misura del cross vanificando una buona possibilità per l'Arezzo

15' - Essoussi trova spazio sulla destra, cross redente e teso in area dove Martinez arriva con un attimo di ritardo alla deviaziane sotto porta

12' - Arezzo un pò impreciso. Già troppi i passaggi sbagliati in fase di impostazione della manovra

7' - Si fa vedere l'Arezzo nell'area ospite: Carfora crossa da sinistra, Dierna anticipa il difensore, ma non riesce a colpire bene il pallone

5' - Fiesolecaldine molto aggressivo in questi primi minuti

2' - Scarpelli si presenta subito con una gran parata sull'incornata di Slaviero. Grosso rischio per l'Arezzo

Partita cominciata

Amaranto con il consueto 4-3-2-1, Il Fiesole si schiera con un classico 4-4-2

Viene osservato un minuto di silenzio in memoria del cavaliere Raimondo D'Inzeo, scomparso nei giorni scorsi

Le squadre hanno fatto ingresso in campo. Arezzo in maglia amaranto, calzocini neri, calzettoni amaranto. Fiesole in completo bianco.

Consegnate le formazioni ufficiali

IL TABELLINO

AREZZO-FIESOLECALDINE 4-0

AREZZO (4-2-3-1): Scarpelli; Carminucci, Dierna, Zaccanti, Tonetto; Carteri, Carfora (st 30' Invernizzi); Disanto (st 17' Idromela), Martinez (st 26' Bricca), Quadrini; Essoussi.

A disposizione: David, Pecorari, De Martino, Bellavigna, Ruggeri, Rubechini.

Allenatore: Mezzanotti.

FIESOLE (5-4-1): Ivan; Chirici, Chini (st 1' Triarico), Bartolozzi, Malquori (st 1' Aperuta), Iaquinandi; Contu, Ettorre (st 10' Donadi), Corri, Costa Slaviero; Campus.
A disposizione: Squarcialupi, Lunardi, Scala, Cicali, Ricceri, Sanni.

Allenatore:  Carobbi.

ARBITRO: Corona di Oristano (Assante – Vona ).

NOTE: spettatori presenti 2.000 circa. Ammoniti: pt 30' Chini. Angoli: 7-3. Recupero tempi: 4'

RETI: pt 31' rig. Quadrini, 33' Martinez, 46' Quadrini, 26 st Idromela

ore 14,00 l'Arezzo è sceso sul terreno di gioco per il riscaldamento. Sciolto il dubbio della vigilia. Gioca Quadrini dall'inizio al posto di Rubechini. Sopresa n porta dove Scarpelli è preferito a David.

Vincere giocando da Arezzo. Che tradotto significa fare la partita, aggredire l'avversario, imporre la propria superiorità tecnica. Se contro la Flaminia Davide Mezzanotti aveva ordinato ai suoi di giocare da provinciale, contro il Fiesole vuole rivedere il piglio della grande squadra. Quello di Piancastagnaio tanto per intedersi. Se l'aspetta lui, se lo aspettando tifosi e addetti ai lavori. Perchè a queste latitudini vincere a volte non basta. Per accontentare la critica bisogna anche convincere.

L'occasione sembra davvero quella giusta per ripartire di slancio. Al comunale arriva, infatti, un avversario che nelle ultime sette partite ne ha pareggiata solo una e perso tutte el altre. I fiorentini, allenati dall'ex viola Stefano Carobbi, sono in piena crisi. L'Arezzo dovrà approfittarne, scendendo in campo con la ferocia necessaria per azzannare la preda e portarsi a casa lo scalpo, cioè i tre punti.

L'unico vero dubbio della vigilia riguarda l'impiego di Rubechini. Il mancino si è allenato con il gruppo negli ultimi due giorni ed è sulla via del recupero. La sensazione è che alla fine Mezzanotti lo mandi in campo dall'inizio. L'alternativa è Quadriani esterno alto a sinistra. L'ex Sassuolo sta crescendo di condizione e prenota una maglia anche solo per uno spezzone. Per il resto formazione fatta. In difesa Carminucci e Tonetto dovrebbero prendere il posto di Bellavigna e Ruggeri.

Fischio d'inizio ore 14,30

Probabile formazione

 

Andrea Lorentini

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK