Ilaria Badalotti convocata dalla nazionale italiana di karate

La giovane atleta dell'Arezzo Karate debutterà in maglia azzurra in Croazia al Gran Prix di Samobor

| Categoria: Sport
STAMPA

Ilaria Badalotti inizia la nuova stagione coronando il proprio sogno azzurro. La giovane atleta dell'Arezzo Karate, nata nel 1996, è stata convocata dai tecnici della nazionale italiana per partecipare al 13° Grand Prix di Samobor in Croazia, un appuntamento internazionale in programma venerdì 17 e sabato 18 gennaio. Per Badalotti questa gara avrà un sapore del tutto particolare perché l'aretina si troverà per la prima volta nella sua carriera ad indossare i colori azzurri in una competizione ufficiale, sfidando i coetanei di tante altre nazionali europee nei 59 kg Junior di Kumite (Combattimento). L'approdo in nazionale giunge dopo un anno in cui l'atleta dell'Arezzo Karate ha conquistato tanti risultati importanti tra cui l'oro ai Campionati Italiani per rappresentative regionali, l'oro all'Open Internazionale di Lignano Sabbiadoro, l'oro in Coppa Toscana e il bronzo ai Campionati Italiani Cadetti. Questa convocazione arriva però totalmente inaspettata perché Badalotti nell'ultima fase del 2013 ha vissuto un leggero calo che l'ha vista scendere al terzo posto del ranking giovanile italiano, dunque in Croazia sarà chiamata a dimostrare il proprio valore ripagando la fiducia che i tecnici federali hanno riposto in lei. «Siamo orgogliosi che una nostra atleta sia arrivata in nazionale - afferma Alessandro Balestrini, direttore tecnico dell'Arezzo Karate. - Questa chiamata giunge quanto mai inattesa ma dimostra l'attenzione e la fiducia che i tecnici federali ripongono verso Ilaria perché hanno deciso di offrirle tale opportunità nonostante gli opachi risultati di fine stagione. Ci auguriamo che la gara in Croazia possa essere un grande stimolo per Ilaria, permettendole di trovare sicurezza nei propri mezzi e continuità di risultati». Il Grand Prix sarà preceduto da un seminario di due giorni a Lignano Sabbiadoro in cui Badalotti avrà la possibilità di allenarsi con gli atleti più forti d'Italia sotto la guida della commissione nazionale. Il seminario si inserisce nel "Progetto Talento: ricerca, individuazione e sviluppo" istituito dal Coni per valorizzare i più promettenti atleti italiani. Al centro del progetto c'è la valorizzazione dei giovani e l'esaltazione del talento, con particolare attenzione al ricambio generazionale in nazionale e all'applicazione di strategie per favorire il futuro sportivo degli atleti. Partecipando a questo doppio appuntamento, Badalotti si è confermata tra le migliori d'Italia: ora dovrà dimostrare di esser competitiva anche con i più forti a livello internazionale.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK