Arezzo-Ostia: commento e pagelle - FOTO

| di Andrea Lorentini - Andrea Pistolesi
| Categoria: Sport
STAMPA

FOTOGALLERY COMPLETA & CONFERENZA STAMPA FERRETTI

IL COMMENTO di Andrea Lorentini

Un’altra occasione persa. L’ennesima di questa stagione. Lo 0-0 contro l’Ostia lascia, se possibile, ancor più rimpianti rispetto al pari di Pistoia perché la capolista ha perso e l’Arezzo non ha sfruttato l’assist per portarsi a -4 e riaprire il campionato. Gli amaranto rosicchiano, invece, solo un punto che serve a ben poco e aumenta le recriminazioni.
.
Contro i laziali sono emersi ancora una volta i limiti in fase realizzativa. Almeno per un tempo l’Arezzo ha attaccato con intelligenza, costruendo alcune palle-gol, non sfruttate per poca concretezza e cattiveria sotto porta, vedi Invernizzi, e per un pizzico si sfortuna come nell’occasione della punizione di Carfora finita sulla traversa.
Nemmeno l’uomo in più è servito per trovare un varco nella difesa avversaria. Anzi, Nel secondo tempo, con il passare dei minuti, la squadra ha smarrito lucidità finendo per sbattere contro il muro eretto dall’Ostia. Nella ripresa anche l’arbitro ci ha messo del suo tollerando oltre il dovuto le perdite di tempo dei giocatori laziali. Ma questo non può essere un alibi.
La rimonta, si diceva alla vigilia del girone di ritorno, è possibile solo se la Pistoiese rallenta e l’Arezzo accelera. Ieri si è verificato il primo, ma non il secondo fattore. La verità è che gli amaranto un cambio di marcia non riescono proprio ad imprimerlo. Con quello di ieri sono addirittura cinque i pareggi casalinghi in dieci gare giocate: ben dieci i punti lasciati per strada al comunale. Numeri che inchiodano l’Arezzo e rappresentano una zavorra troppo grande per sperare in un aggancio al vertice.
Lo 0-0 ha reso ancora più esperati gli animi dei tifosi. Il post-partita è stato caratterizzato dal faccia a faccia tra Ferretti, Mezzanotti e Diomede con una delegazione di ultras fuori dai cancelli. Sono volate parole grosse all’indirizzo di tecnico e direttore generale invitati a dimettersi. Una frattura che era già insanabile prima figuriamoci adesso. Ferretti ha ribadito che si andrà avanti con questo allenatore fino alla fine sfidando ancora una volta la volontà della piazza. Per lui un cambio equivarrebbe ad un salto nel buio.
Il patron, nello sfogo andato in scena davanti ai giornalisti, si è detto deluso dal comportamento di certi tifosi e che, dopo aver investito un milione e mezzo nell’Arezzo, a ricevere insulti proprio non ci sta.  Ha poi spiegato la verità sul mancato ripescaggio, sfumato perché ha ereditato bilanci falsi, ma ha garantito che a giugno una nuova domanda di ammissione in Lega Pro verrà presentata e stavolta l’Arezzo tra i professionisti ci andrà comunque.  Parole che confermerebbe l’intenzione di portare avanti il progetto, ma Ferretti ha anche aggiunto che agli insulti c’è un limite. Avviso ai naviganti: troppe critiche potrebbero anche costringermi ad un passo indietro. Insomma giugno è ancora lontano e il finale per niente scontato.

LE PAGELLE di Andrea Pistolesi

Scarpelli 6: L'Ostia Mare non crea grattacapi al portierone amaranto. Nelle uniche scorribande romane si fa trovare pronto. Solamente la pioggia gli fa sfuggire il pallone dalle mani in qualche uscita. Spettatore non pagante.

Bellavigna 6-: Corre, difende ma da lui ci si può e si deve aspettare di più per le doti che ha.

Dierna 6: Fa palpitare i cuori amaranto con una papera che poteva beffare Scarpelli e compagni di difesa. Se sbaglia Barzagli, può sbagliare anche lui. Poi, per lui, solita prestazione. Sicurezza.

Pecorari 6: Buoni 90 minuti per il 'Pec' oggi. Si vede la sua voglia di giocare, anche se i romani non sono stati gli avversari migliori. Esperto.

Mencarelli 6,5: Il Bip-Bip al rientro ci mette cuore, grinta e amore per la maglia oggi. Sforna cross a non finire e ci ha lasciato il solco in quella fascia. Trenino.

Rascaroli 7: Altra buonissima prova del baby centrocampista amaranto. I pericoli maggiori per l'Ostia Mare li crea lui con le sue conclusioni. Non sbaglia un anticipo e si propone all'avanzata amaranto. Giovane promessa.

Carteri 6: Reduce dal fastidio muscolare, per oggi lui una buona prova contenitiva. Poteva evitare qualche falletto inutile che ha fatto guadagnare tempo agli avversari. Bravo.

Carfora 6: Buona prova per il nostro mediano quest'oggi. Argina bene le iniziative avversarie e imposta bene il gioco. Peccato per la traversa presa nel calcio di punizione. Grintoso.

Disanto 5,5: Non è il solito trottolino che conosciamo. Si deve proporre di più anche se è stato martoriato dai falli, ma il calcio ci insegna che non bisogna mai mollare. Su Francesco!

Rubechini 6: Anche per lui come Mencarelli una buona prova sulla sua fascia di appartenenza. 

Invernizzi 5: Sbaglia tanto, forse troppo. Vedere quei palloni finire fuori quando erano solamente da appoggiare in porta pesano come pugni sullo stomaco per Walter, per tutta la squadra e tutti i tifosi che aspettavano tanto il gol. Reclama un rigore, netto, nel primo tempo, ma l'arbitro non lo concede. Inve, Bisogna buttarla dentro!

Dieme 5,5: Spaesato, assente, un fantasma. Qualche sgroppata sulla fascia ma nulla più. Spento.

Martinez 6: Ci prova, cerca assiduamente il gol o quel fallo da rigore per portare in vantaggio l'Arezzo ma purtroppo i suoi sforzi sono stati vani. Con il cuore.

Idromela s.v.

MEZZANOTTI 5,5: Ci aspettavamo un Arezzo come quello visto a Pistoia, ma questa è solamente una mera e sbiadita copia. Gioco troppo macchinoso e prevedibile con i soliti lanci lunghi visti e rivisti che portano solamente falli o palle perse. Il confronto con società e tifosi deve servire a CAMBIARE (scritto volutamente in maiuscolo) le sorti di questa squadra. La Pistoiese sta perdendo colpi e la Pianese non è allo stesso livello del suo Arezzo. CAMBIARE mentalità, CAMBIARE spirito di gioco, CAMBIARE approccio alla gara. I mezzi ci sono.

Andrea Lorentini - Andrea Pistolesi

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK