Primo torneo di tennis in carrozzina al Fontesecca

Il presidente del circolo Andrea Giaccherini: «Un prestigio per il circolo e per tutta la comunità»

| Categoria: Sport
STAMPA

Il Tennis Club Castiglionese spegne 50 candeline, e molte sono le iniziative che il direttivo del circolo sta predisponendo per festeggiare questo speciale compleanno. Per quanto riguarda l'attività sportiva, il 2014 ha in programma una novità davvero particolare: il primo torneo nazionale di tennis in carrozzina, già inserito dal 29 maggio al primo giugno nel calendario della Fit (Federazione Italiana Tennis). Fortemente voluto dalla società castiglionese, il torneo Open per atleti disabili è uno dei 24 eventi di tutta Italia inseriti nell'arco dell'intera stagione. «Sicuramente si tratta di una manifestazione di prestigio assoluto per il nostro circolo e, crediamo, anche per l'intera comunità castiglionese - ha commentato il presidente del Tc Castiglionese Andrea Giaccherini. - Il torneo, tra l'altro, si inserisce in un momento particolare della stagione perché arriva subito dopo gli Internazionali di Roma e prima degli Assoluti. Senz'altro è anche uno sforzo organizzativo non da poco, uno sforzo che tutto lo staff ha deciso con convinzione di intraprendere: è un evento nazionale, ma chissà che in futuro non diventi internazionale». La passione per la disciplina è sbocciata la primavera scorsa: dopo aver partecipato con entusiasmo e calore a una dimostrazione di sport para-olimpici coordinata dall'Associazione Baroni Rotti presso il Centro Volo Serristori, la dirigenza ha stretto rapporti con alcuni giocatori e con i tecnici della Fit, fra cui il responsabile nazionale Gianluca Vignali. «Ci sembrò subito interessante poter riproporre l'iniziativa al circolo», rievoca Giaccherini, e nacque così in estate l'idea della giornata dimostrativa al Fontesecca e poi del torneo. L'evento dovrebbe essere inserito all'interno del programma del Maggio Castiglionese e affiancherà gli altri due impegni organizzativi già previsti: il torneo giovanile dal 29 marzo al 6 aprile e il torneo riservato alla 4^ categoria dal 10 al 20 luglio. «Ma non è finita qui - conclude Giacherini. - In attesa della festa ufficiale di compleanno sono in cantiere altre idee, alcune delle quali in stretta collaborazione con altre realtà castiglionesi, che non fanno altro che rinforzare il forte spirito di associazione e di attaccamento al territorio dimostrato ormai da tanti anni. Anni non certo facili, ma che non hanno sicuramente limitato la forza di volontà di tutti coloro che spendono gran parte del proprio tempo in attività sociali».

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK