la sfortuna frena la cavalcata della stella azzurra

"la sfortuna frena la stella azzurra"

| di Stefano Conti , a cura della redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Bel gioco e tante occasioni non impediscono alle aretine di evitare la sconfitta con il Vittorio Veneto
L'1-0 finale nasce da un singolo episodio, ma la Stella Azzurra resta al terzo posto della classifica

AREZZO – Solo la sfortuna frena la Stella Azzurra. Una partita ben giocata e tante occasioni da goal non sono bastate alla società aretina per evitare la sconfitta nel big match del campionato di calcio femminile di serie B contro il Vittorio Veneto. Le venete con il minimo sforzo e con un solo tiro in porta hanno infatti ottenuto il massimo risultato, vincendo per 1-0 e agganciando la stessa Stella Azzurra al terzo posto della classifica. Allo stadio comunale "Città di Arezzo", le padrone di casa sono scese in campo guidate dal nuovo allenatore Tiziano Pelliccione che ha richiesto un gioco rapido e con tanti passaggi per limitare l'iniziativa delle forti avversarie. Questo ha permesso alla Stella Azzurra di avviare la gara con impeto e di schiacciare nei primi minuti di gioco le venete nella loro metà campo, centrando una traversa dopo pochi secondi con Serena Patu e esaltando i riflessi del loro portiere con tante belle parate. Con il passare dei minuti è iniziato a venir fuori l'enorme potenziale del Vittorio Veneto, che ha così guadagnato campo riequilibrando la gara: nonostante l'inedito caldo primaverile, le due squadre hanno iniziato ad affrontarsi a viso aperto dando vita ad una partita bella, intensa e ben giocata. In tutto questo la Stella Azzurra ancora una volta ha confermato la propria eccezionale tenuta difensiva bloccando ogni azione avversaria e tenendo le venete sempre lontane dalla porta difesa da Valeria Mazzola. Questo copione si è mantenuto invariato fino alla metà del secondo tempo quando è avvenuto l'episodio che ha cambiato la partita: un innocuo lancio lungo del Vittorio Veneto è stato raccolto a presa bassa dal portiere aretino che però ha incredibilmente perso la palla sui piedi di un'avversaria che, incredula, si è trovata a segnare la più semplice delle reti. Il goal ha scosso la Stella Azzurra che, rinvigorita da alcune sostituzioni, ha ripreso ad attaccare provando a sfruttare le fasce ma che non ha recuperato a causa di una fragilità offensiva che ha impedito di concretizzare l'enorme mole di occasioni create e che dunque alla fine ha fatto registrare un'immeritata sconfitta. «Il Vittorio Veneto - afferma il direttore sportivo Omar Neri, - è riuscito a conquistare l'intera posta senza mai realmente tirare in porta e subendo per lunghi tratti il nostro gioco. Le nostre ragazze meritano comunque i complimenti per quanto di buono mostrato: questa sconfitta non incide minimante sul nostro eccezionale percorso di questa stagione perché, al primo anno in B, siamo ancora saldamente al terzo posto della classifica».

Arezzo, martedì 18 marzo 2014

Stefano Conti , a cura della redazione

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK