Infermeria amaranto. Escluse fratture per Martinez, ecografia per Carfora

Rubechini migliora, non preoccupa Ruggeri

| di Ufficio stampa Us Arezzo
| Categoria: Sport
STAMPA

L’ Arezzo è uscito malconcio dall’esordio di campionato a Scandicci, dove le problematiche fisiche non sono certo mancate. Prima , durante e dopo.

Horacio Martinez, infortunatosi nel corso dell’incontro, ma rimasto in campo fino al 90’, ha riportato una distorsione alla caviglia destra. Gli esami clinici e strumentali precoci sono risultati abbastanza positivi, in quanto nessuna frattura è stata riscontrata. A breve verrà effettuata una risonanza magnetica e per quanto riguarda i tempi di recupero, verranno valutati giorno per giorno dall’ Area Medica amaranto, in particolare dal Responsabile Dott. Egidio Giusti.

Notizie positive da Stefano Rubechini che ha dimostrato un ulteriore miglioramento. La risonanza non ha evidenziato alcuna rottura legamentosa, ma esclusivamente una distorsione di secondo grado. Il calciatore continuerà con la riabilitazione, sperando che nell’arco di una settimana il giocatore possa riprendere l’attività in campo.

Chi ha dovuto aspettare per l’esordio in campionato con la maglia amaranto è Davide Carfora. Per lui un risentimento agli adduttori. Verrà valutato clinicamente a distanza di 48 ore dalla terapia effettuata. Martedì mattina il giocatore amaranto verrà sottoposto ad esame ecografico per escludere eventuali danni agli adduttori.

Anche Giacomo Ruggeri  è dovuto uscire anzitempo in terra fiorentina. Il giovane classe ’95 sarà valutato domani mattina dallo staff medico anche se le sue condizioni, al momento, non destano particolari preoccupazioni.

Ufficio stampa Us Arezzo

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK