Open di spada, podio per Alessandro Nespoli

Anche Jacopo Peruzzi si qualifica per la prova nazionale di Ravenna

| Categoria: Sport
STAMPA

Ancora un avvio di stagione entusiasmante per la scherma amaranto con due atleti qualificati per la prova Open assoluta di Ravenna. Sono i maestri Alessandro Nespoli e Jacopo Peruzzi i protagonisti della gara che si è svolta a Pistoia il primo di Novembre che vedeva ai nastri di partenza 106 spadisti contendersi i 20 posti disponibili per la fase nazionale. Alla stessa gara erano impegnati anche i “cadetti” Niccolò Rosati, Leonardo Cavini e Leonardo Fusco, tutti e tre under 17 alle loro prime esperienze tra gli assoluti.
L’avvio della gara è positivo per tutti, Peruzzi e Nespoli chiudono con tutte vittorie e si piazzano rispettivamente al 3° e 4° posto della classifica provvisoria, Rosati e Cavini con 5 vittorie ed 1 sconfitta si posizionano in 18° ed in 21° posizione provvisoria, un po’ più indietro Fusco 73° con 2 vittorie.
Il primo turno di eliminazione diretta è fatale per Fusco che cede al livornese Pironti, mentre gli altri tre atleti aretini, in virtù delle posizioni conquistate dopo il girone, accedono al tabellone dei 64. Tutti ancora avanti: Nespoli vince con Mazzoni di Prato (15-9), Peruzzi con Menconi di Carrara (15-5), Cavini con Poggi di Prato (15-5) e Rosati con Equizi di Firenze (15-6).
Il turno successivo, valido per l’accesso nei primi 16, e determinante per la qualificazione alla prova nazionale di Ravenna, è fatale per Cavini e Rosati che perdono rispettivamente con il pistoiese Ferrari ed il senese Toracca, chiudendo così la gara in 22° e 24° posizione. Nespoli vince invece con il fiorentino Felici (15-11) e Peruzzi con il viareggino Brusini (15-9). L’assalto per l’accesso nei primi 8 vede l’uscita di scena di Jacopo Peruzzi, per mano del forte Babakar Kadame, atleta di punta della nazionale Senegalese, attualmente in forza al Circolo Schermistico Apuano; Alessandro Nespoli invece va ancora avanti sconfiggendo, con il punteggio di 15-5 Antonio Vannucci (Chiti Pistoia). A senso unico anche il quarto di finale in cui Nespoli si trova opposto al carrarese Cappelletti. In poco più di 3 minuti lo score è fissato sul 15 a 4 per il portacolori del Circolo Schermistico Aretino. La semifinale, contro Luca Magni (Chiti Pistoia) è tirata stoccata su stoccata, si va avanti fino al 13 pari sfruttando quasi tutti i 9 minuti a disposizione quando, a 7 secondi dal termine del tempo regolamentare, il pistoiese trova la stoccata del vantaggio e va poi a chiudere l’incontro a suo favore con il punteggio di 15 a 13. Medaglia di bronzo per Alessandro Nespoli e 9° posizione finale per Jacopo Peruzzi, a dimostrazione che, ad ogni occasione, la scuola di scherma aretina è sempre tra le protagoniste.
C’è un po’ di “Arezzo” anche nella gara di spada femminile, vinta da Gaia Fratini, atleta nata nel vivaio amaranto attualmente in forza al C.U.S. Siena.
Giusto un giorno per festeggiare questi risultati e da lunedì di nuovo in palestra per riprendere gli allenamenti in vista della qualifica di fioretto in programma il prossimo weekend a Foligno.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK