Scherma, a La Spezia ottima prova degli Under 14

Nella qualifica Open a Foligno i fratelli Peruzzi, Nespoli e Piantini guadagnano l’accesso nella Top Class Nazionale

| Categoria: Sport
STAMPA

Sabato 8 e Domenica 9 Novembre a scendere in pedana sono stati gli schermitori under 14 in occasione della prima prova interregionale di La Spezia che vedeva impegnati gli atleti di Toscana, Liguria e Piemonte.
Nonostante alcune defezioni per motivi vari, la prestazione complessiva del Circolo Schermistico Aretino è stata più che positiva con la conquista della quarta posizione tra le 44 società partecipanti, e la seconda tra quelle della Toscana.
A brillare sono state le spade di Camilla Rossi, di Aurora Ciabatti, di Chiara Guastella ed il fioretto di Francesco Vannucci. Camilla ed Aurora in gara nella categoria ragazze/allieve portano a casa la medaglia d'oro e quella di bronzo. Camilla conduce una gara senza sbavature dimostrando una maturità non comune per la sua età, Aurora, più piccolo di un anno, si prende addirittura la soddisfazione di vincere, con un perentorio 15 a 11 l'assalto contro la pisana Letizia Campani, campionessa italiana allieve in carica. Camilla gareggia anche nel fioretto dove, a causa di troppe decisioni arbitrali discutibili, si deve accontentare del terzo posto uscendo sconfitta, per una sola stoccata, nella semifinale contro la torinese Bertola.
Chiara Guastella, in gara nelle giovanissime, torna a casa con una medaglia d'argento al collo che, con un pizzico di fortuna in più, poteva essere del metallo più pregiato. La sua gara è un crescendo di tecnica e sicurezza; dopo la fase a gironi chiusa non benissimo, Chiara trova la determinazione giusta per far suoi tutti gli assalti fino alla finalussima persa di un soffio per 10 a 9.
Nel fioretto è Francesco Vannucci a tenere alti i colori amaranto raggiungendo la terza posizione nella categoria giovanissimi, sconfitto in semifinale dall'aglianese Martini campione italiano di categoria. Francesco prende parte anche alla gara di spada dove chiude con un quinto posto che, viste le sue capacità, gli sta un po' stretto.

La settimana successiva, a Foligno, erano in gara i fiorettisti e le fiorettiste assolute impegnati nella conquista dell’accesso nella Top Class Nazionale e quindi del diritto a partecipare all’Open di Ravenna. Obiettivo raggiunto per Jacopo ed Erik Peruzzi, che conducono un'ottima gara chiudendo in 13° e 14° posizione, un po' più indietro, ma comunque qualificati, anche il "cadetto" Niccolò Piantini ed Alessandro Nespoli. Un po’ di rammarico per Samuele Carniani che manca l'obiettivo di un soffio.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK