Successo della mostra nazionale sulle Giostre, Quintane e Palii

| di Lucrezia Lombardo
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Un vero e proprio successo di pubblico l’edizione 2014 della mostra nazionale sulle Giostre, Quintane e Palii del progetto “Si dia Inizio al Torneamento – Giostre  e Palii d’Italia”, ideata e curata dall’aretino Roberto Parnetti, che ha messo in esposizione 26 tra le più importanti manifestazioni storiche cavalleresche italiane nelle sale dei sotterranei (ex scuderie) del Castello Visconteo di Abbiategrasso (MI) dal 6 al 29 giugno.
“Quest’anno in occasione della 35.ma edizione del Palio – sottolinea Tiziano Perversi Presidente dell’Ass.ne Amici del Palio di San Pietro – abbiamo voluto allestire tutta una serie di eventi unici per festeggiare tale ricorrenza e la mostra sulle Giostre e Palii è stata una di quelle fortemente voluto dall’Associazione visto che andava a presentare il panorama nazionale delle manifestazioni cavalleresche. Devo dire che i riscontri avuti sono stati più che positivi e centinaia sono state le persone, non solo di Abbiategrasso, che hanno visitato le sale dove erano state sistemate le bandiere, i manifesti, le lance e tanti oggetti in un caleidoscopio di colori che richiamavano allo spirito ed alla passione con sui vengono vissute tali manifestazioni”
La mostra, allestita con la collaborazione organizzativa dell’Ass.ne Amici del Palio di San Pietro, è stata patrocinata dalla Regione Lombardia, dal Consiglio Regionale della Lombardia, dalla provincia di Milano e dal Comune di Abbiategrasso e l’inaugurazione ha visto la partecipazione del Sindaco Pierluigi Arrara, del Presidente del Consiglio Comunale Adriano Matarazzo, del Presidente dell’Ass.ne Amici del Palio Tiziano Perversi, del Consigliere della FIGS Giuseppe Barolo e del Presidente della Contrada Torre di Fucecchio Giancarlo Venieri.
“Sono particolarmente soddisfatto del successo ottenuto - sottolinea l’ideatore Roberto Parnetti – perché, specie nel giorno di inaugurazione e complice lo stupendo spettacolo piromusicale con l’assalto al castello, c’è stato un vero e proprio bagno di folla tanto che abbiamo dovuto posticipare l’orario di chiusura. Lo spazio dedicato alla Giostra del Saracino è stato particolarmente apprezzato e numerose sono state le domande specie sulla particolarità della nostra lancia e tabellone. A testimoniare il tutto posso dire che i depliant e le brouchure sul Saracino hanno fatto letteralmente il fumo.
Con l’occasione vorrei ringraziare il dott. Agnolucci, l’Assessore Romizi ed il personale dell’ufficio Giostra per la loro disponibilità”.

Lucrezia Lombardo

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK