Aperto al traffico il tratto della Provinciale 11 tra Acquaviva e Badiola

Fa parte dei lavori della variante alla SRT 69 – 3° lotto

| Categoria: Valdarno
STAMPA

E' stato riaperto oggi alla presenza del Presidente della Provincia Roberto Vasai e del Sindaco di San Giovanni Valdarno Maurizio Viligiardi il tratto della SP11 tra la località Acquaviva e Badiola. L’intervento fa parte dei lavori della variante alla SRT 69 – 3° lotto ed è stato appaltato al Consorzio Cooperative di Bologna che ha affidato l’esecuzione dei lavori alla Cooperativa di Costruzioni di Modena. “E' un tassello importante della variante alla SRT69 – afferma Vasai –, la cui realizzazione ha creato qualche disagio alla popolazione, per l'interruzione di questo tratto dallo scorso aprile, ma era necessario per realizzare un'opera fondamentale per la viabilità del Valdarno del quale oggi apriamo un tratto di circa 2 chilometri”. Il terzo lotto della variante alla SRT 69 che ha un importo complessivo di 8.600.000 euro, è finanziato per circa 3,3 milioni di euro dagli enti locali e per la parte rimanente dalla Regione Toscana.”Una boccata di respiro – spiega il Sindaco Viligiardi – che alleggerisce il centro storico, che in questo ultimo tempo ha sopportato il traffico pesante. E' stato un periodo problematico, ma il nuovo disegno di tutto il tracciato è davvero un'opera fondamentale per tutto il Valdarno” Il terzo lotto della variante alla SRT 69 rappresenta l’ultimo tratto della variante alla SRT 69 che prende avvio dalla cosiddetta “variante di Levane”, prosegue nei comuni di Montevarchi e San Giovanni con il primo e secondo lotto, nei quali, tramite il nuovo ponte sull’Arno, la SRT 69 viene spostata in riva destra, e termina nel comune di San Giovanni con il terzo lotto, fino al confine con la Provincia di Firenze in località Fornaci. L’intervento nel tratto aperto, ha visto la realizzazione di un nuovo svincolo in località San Mariano, di una viabilità secondaria che permetterà di raccogliere gli accessi diretti e soprattutto la realizzazione di un nuovo sistema di svincolo tra la futura SRT 69 e San Giovanni. Questo nuovo sistema di interconnessione prevede che l’accesso alla variante da San Giovanni avvenga tramite un nuovo sottopasso e l’immissione in una nuova rotatoria, sopraelevata rispetto al piano campagna, che è stata collegata alla provinciale 8 del Botriolo. Il tratto attualmente ha segnaletica di cantiere e la velocità ridotta a 30 Km/h in quanto devono essere completate alcune lavorazioni. L’intervento sta proseguendo fino al confine della provincia di Arezzo ed il termine è previsto entro l’estate del 2014.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK