Centrale a biomasse a Caprese, l'azienda replica al comitato

Chiarimento sulla data di apertura del cantiere

| Categoria: Valtiberina
STAMPA

“La vigilia di Natale, a Caprese Michelangelo, ci siamo svegliati con l'apertura del cantiere per la costruzione della centrale a biomassa che la cittadinanza ha chiaramente manifestato di non volere” questo, in sintesi, quanto diffuso con una nota, l'altro ieri, dal Comitato per la salute, che da tempo si batte contro la costruzione dell'impianto nel paese montano della Valtiberina. Ed in risposta a queste affermazioni non è tardata ad arrivare la replica dell'azienda costruttrice, la GMP Bioenergy srl che chiarisce i tempi dell'avvio dell'opera“In riferimento alla centrale a biomassa di Caprese Michelangelo, si precisa che era stato inizialmente comunicato l'inizio lavori in data 6 dicembre 2013. Il Comune ha risposto, in data 10 dicembre 2013, richiedendo documentazione integrativa, che è stata prodotta e trasmessa al Comune insieme alla nuova comunicazione di inizio lavori in data 20 dicembre 2013, che risulta quindi valida ed efficace. La società, inoltre, ritiene del tutto ingiustificate le preoccupazioni di una parte della popolazione locale, in quanto l'impianto in oggetto, è stato progettato con le migliori tecnologie disponibili e scrupolosamente analizzato ed autorizzato da tutti gli enti competenti”. Questi gli ultimi risvolti della vicenda che da tempo vede la contrarietà alla realizzazione dell'impianto da parte di un nutrito numero di cittadini, residenti anche nelle frazioni vicine. Il sindaco, Filippo Betti, per il momento ha scelto di non intervenire, dato che proprio ieri mattina ha inviato una comunicazione all'azienda chiedendo ulteriori chiarimenti, ed annuncia che non tarderà a renderne partecipi tutte le parti coinvolte.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK