SABATO AL VIA AFFARINFIERA, LA PRIMA MOSTRA CAMPIONARIA DI AREZZO

110 espositori e 80 appuntamenti per nove giorni e nove sere di apertura

| di Lucrezia Lombardo
| Categoria: Varie
STAMPA

Conto alla rovescia per il debutto di AffARinfiera ? La fiera per tutta la famiglia, la mostra campionaria che si aprirà sabato 20 settembre ad Arezzo Fiere e Congressi. 9 giorni di apertura, fino a domenica 28 settembre, 110 espositori e 80 appuntamenti - tra spettacoli, laboratori, incontri e conferenze -  compongono la prima edizione della campionaria, nata dalla collaborazione tra Arezzo Fiere e Congressi e Fiera di Genova. L’obiettivo è valorizzare le eccellenze produttive e culturali del territorio e rappresentare sempre di più un punto di riferimento per la città, grazie alla partnership con il Comune di Arezzo, al supporto della Camera di Commercio e alla collaborazione con Confartigianato, Cna, Cia e Confagricoltura e alla disponibilità di importanti realtà del mondo associativo che hanno condiviso da subito il progetto e lo spirito della manifestazione.

 

Food, casa, shopping e motori sono i macrosettori espositivi in cui è suddivisa la manifestazione. Fortissima la caratterizzazione toscana: più del 70% delle aziende presenti appartengono al territorio, nell’agro-alimentare affiancata dalle specialità regionali della Sicilia, come il pistacchio di Bronte, dell’Umbria con il tartufo, della Campania e della Liguria. Sei i take away con  specialità toscane ? zuppe e porchetta ? pizza napoletana doc, olive e fritture ascolane, focacce genovesi e “cibo di strada” targato Camogli. Tradizione toscana in primo piano anche nel settore casa: arredi per la cucina, i divani, le armadiature e le camere da letto insieme ai serramenti, ai complementi, alle rifiniture d’interni e agli arredi da esterno in pietra lavica. Nello shopping pelletteria, calzature e artigianato locale insieme a tessuti d’arredo, bigiotteria di qualità, creazioni artistiche e artigianato etnico. Auto, caschi e abbigliamento moto saranno il cuore del padiglione dedicato ai motori.

 

Aretini doc i nove testimonial che hanno prestato il loro volto alla campagna di comunicazione della rassegna.

 

AffARinfiera è stata presentata oggi ? a lavori di allestimento in corso ? sul palco spettacoli del padiglione Chimera che, insieme ai padiglioni Petrarca, Vasari e 5, costituisce la spina dorsale della manifestazione. A illustrarne i contenuti sono intervenuti il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi, il “temporary manager” di Arezzo Fiere e Congressi Luca Figari, responsabile commerciale della Fiera di Genova e, per il Comune di Arezzo, il vicesindaco Stefano Gasperini e l’assessore alle attività economiche Paola Magnanensi.

 

“Questa prima edizione  - ci dice Andrea Boldi -  si apre con un primo traguardo raggiunto: la partecipazione di aziende del territorio, che rappresentano la stragrande maggioranza degli espositori di Affarinfiera. Un grande lavoro di sinergia con il territorio, che ha portato i suoi frutti.

Un ringraziamento al Comune di Arezzo che ha lavorato con noi per portare in fiera l'eccellenza della nostra città e della nostra provincia. Un binomio quello tra Arezzo Fiere e Congressi con Fiera di Genova che sarà il trampolino di lancio per una manifestazione che ci auguriamo sia un nuovo modo di esprimere le peculiarità di questo territorio e non solo.

“A poco più di tre mesi dall’accordo tra le due società fieristiche ? ha sintetizzato Luca Figari -  abbiamo raggiunto un primo risultato soddisfacente sotto il profilo delle presenze espositive e dei contenuti di AffARinfiera. E’ la conferma della vitalità delle mostre campionarie progettate e strutturate come strumento di marketing diretto e come momento di dialogo tra tutti gli attori del territorio e i visitatori. Straordinaria è stata l’accoglienza riservata all’iniziativa da parte del Comune, della Camera di Commercio e dalle associazioni di categoria”.

Il Comune di Arezzo incontra i cittadini

Il Comune è partner organizzativo di AffARinfiera e sarà presente con uno spazio dedicato all’incontro tra amministratori e cittadini su argomenti importanti per la qualità della vita e dei servizi . Sono in programma sette strisce tematiche: domenica 20 si parlerà di gestione energetica comunale e delle nuove prospettive per la città; lunedì 22, gli appuntamenti saranno due: il convegno, organizzato in collaborazione con la Regione Toscana,  "I mercati telematici per le aziende aretine" con l’illustrazione alle  aziende di Arezzo della Piattaforma regionale START, volta a diffondere gli strumenti di e-procurement sul territorio regionale con gare aperte, ristrette e negoziate per l’affidamento di forniture, servizi, lavori pubblici e progettazione con modalità interamente telematica e la presentazione di  “Progetto Giovani SI”. Il programma prosegue il 23 con l’educazione nell’era digitale insieme all’Asl 8, mercoledì 24 di Fortezza insieme all’Università di Firenze. Il 25 sarà presentata la “Casa delle culture” insieme a Oxfam, sabato 27 ? nuovamente in collaborazione con l’Asl 8 ? l’incontro sarà dedicato all’alimentazione e al mangiar sano. Ed è sempre il Comune a promuovere, lunedì 22 settembre alle 21, la festa dell’Arezzo Calcio.

 

“La collaborazione è un elemento politico e amministrativo assolutamente strategico” ? ha sottolineato il Vicesindaco durante la presentazione. “L’Amministrazione comunale considera quindi AffARinfiera una manifestazione doppiamente valida: sia per i suoi contenuti che per il “modello” di rapporto che crea tra le società Arezzo Fiere e Congressi e Fiera di Genova. Il nostro polo espositivo ? ha proseguito Gasperini - punta a confermarsi tra le eccellenze italiane e non solo nello storico settore dell’oreficeria. Ha tutte le condizioni, sia strutturali che manageriali, per raggiungere obiettivi più alti. L’Amministrazione comunale ringrazia quindi, in modo particolare,  i Presidenti e i vertici di Arezzo Fiere e di Camera di Commercio, per l’impegno che stanno dimostrando. Un ringraziamento va ovviamente a Fiera di Genova per l’eccezionale disponibilità e collaborazione che ha messo in campo in questa che mi auguro essere solo la prima edizione di AffARinfiera”.

 

Il valore promozionale degli appuntamenti fieristici in questa particolare contingenza economica  è stato al centro dell’intervento dell’assessore Magnanensi: “Valorizzare le nostre molte e valide eccellenze. Farlo con la collaborazione non solo tra due società fieristiche ma tra due città: Arezzo e Genova. Il nostro Comune è impegnato, ovviamente insieme alla Camera di Commercio, ad Arezzo Fiere e alle categorie economiche, nel faticoso tentativo di delineare un nuovo sviluppo della città che possa contenere i danni devastanti (in termine di fatturati, numero di imprese, addetti) che sta determinando la crisi economica. Tenendo conto della vocazione manifatturiera del territorio e delle alte competenze finora sviluppate, l’internazionalizzazione e la promozione sono temi per noi essenziali. Un grazie quindi, non solo ai nostri tradizionali partner ma anche a Fiera di Genova per questo eccezionale appuntamento che è stato creato grazie alla sinergia di forti professionalità”.

 

Curiosando tra gli eventi…

 

Il palinsesto spazia dalla sana alimentazione alla cucina, dalla bellezza al benessere, dalle lezioni di danza agli spettacoli e punta l’attenzione sull’impegno civile approfondendo i temi dell’integrazione e dell’immigrazione e dedicando la mattina di sabato 27 settembre al 13° Ponte della solidarietà a sostegno dei Balcani.  Molto, molto speciale la programmazione dedicata ai bambini con un mix di laboratori che esplorano dall’educazione alimentare all’intrattenimento e al gioco, anche il più antico, il Buratto, legato alla tradizione della Giostra del Saracino, e stimolano la creatività e la curiosità dei più piccoli su temi importanti come l’ecologia e la la filosofia. Per gli amanti del pallone di ogni età ci sarà il calciobalilla umano realizzato dal Centro Sportivo Italiano. Si giocherà su un campo di 18 metri per 11, le regole sono quelle classiche.

 

“Chef in fiera, diventa chef <professionista> per un giorno” è il divertente concorso nato grazie alla collaborazione con l’Associazione Cuochi Arezzo, Strada del Vino Terre di Arezzo e Ais- Associazione Italiana Sommelier Arezzo. Riservato a tutte le persone di età superiore ai 18 anni, non professionisti del settore che hanno presentato una o due ricette dove l'uva è l’ingrediente principale e  realizzate con prodotti tipici del territorio di appartenenza, vedrà al lavoro in questi giorni una commissione di esperti che giudicherà sulla carta le  migliori tre, che si sfideranno direttamente sul palco di AffARinfiera. La valutazione sarà in base all’originalità, alla capacità di esaltare l’uva, all’armonia degli ingredienti, all’utilizzo prevalente dei prodotti del territorio e all’equilibrio nutrizionale. La ricetta vincitrice sarà protagonista del cooking show di sabato 27 settembre alle ore 21.00. Il vincitore, affiancato da uno chef stellato, presenterà il piatto al pubblico.

 

Giornalisti ai fornelli, il concorso semi-serio “Penne bruciate”

Durante AffARinfiera torna anche il concorso semi-serio “Penne bruciate 2014” giunto alla sua quinta edizione. Nato da un’idea del giornalista enogastronomico Claudio Zeni e dal presidente dei cuochi aretini Roberto Lodovichi, il concorso, domenica 21 settembre, vedrà cimentarsi ai fornelli una schiera di giornalisti del settore enogastronomico che dovranno cimentarsi ai fornelli di fronte a un’attenta giuria composta da chef e sommelier, dove ogni concorrente dovrà dare il meglio di sé per non vedersi assegnato il titolo di “Penne bruciate 2014″. A vincere il “non ambito titolo” sarà, infatti, il piatto peggiore il cui autore dovrà pagare pegno per l’intero anno corrente scrivendo o parlando sempre bene del mondo della ristorazione.

Ad AffARinfiera sfila la bellezza

Hair stylist e make up artist  saliranno in passerella sabato 27 settembre alle 19.30 con i professionisti della bellezza aderenti a Confartigianato che realizzeranno dal vivo, sul palco del padiglione Chimera,  acconciature e trucchi particolari e accurati, nell’ambito di  una grande performance collettiva nel segno dell’originalità e della creatività,  in un’esplosione di luci suoni e colori. “Bella in venti minuti” scandirà invece la settimana di AffARInfiera offrendo momenti dove , gratuitamente, chiunque potrà diventare protagonista di una trasformazione; un gioco ad alto tasso di divertimento che potrà

 

rendere tutti più affascinanti, più curati ed eleganti con pochi tocchi sapienti degli acconciatori e dei truccatori e con i consigli degli stilisti Confartigianato.

Teatro, musica e balli

Danza e musica protagoniste sul palco con Tango Arezzo sabato 20, domenica 21 con la salsa della Scuola di ballo sudamericano di Siena, lunedì 22 con il dj set del Mengo Festival, giovedì 25 con la danza del ventre, il thai chi e la fisarmonica dell’associazione X’Ethnos, venerdì 26 con il balletto di Rebecca Alfani. Baby dance a cura di Efelanti nei weekend e martedì 23. Nei due weekend il Talent Center di Arezzo propone lezioni di base di recitazione e chitarra con Open day aperti a tutti.

 

L’inaugurazione

AffARinfiera si aprirà sabato 20 settembre alle 11 con l’esibizione degli sbandieratori e del Gruppo Musici di Arezzo.

Il servizio navetta

In collaborazione con ATAM, Azienda Territoriale Arezzo Mobilità, un servizio navetta gratuito collegherà il centro città con il quartiere fieristico con partenze da piazza Guido Monaco  per il quartiere fieristico (e ritorno) da lunedì a venerdì nella fascia oraria compresa tra le 16 e le 20, nei weekend dalle 14 alle 20. Gli orari sono consultabili sul sito www.affarinfiera.it.

 

Orari di apertura e info

La manifestazione è aperta nei due fine settimana  dalle 11 alle ore 22.30, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 22.30. Info e aggiornamenti; www.affarinfiera.it

 

Lucrezia Lombardo

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK