"L'Arte e i giovani", un calendario e una mostra per un innovativo concorso

La Soprintendenza di Arezzo e l'Imago il 7 dicembre inaugurano il doppio evento al museo medioevale

STAMPA

Un concorso fotografico nazionale dedicato al rapporto tra il mondo dell'arte e i giovani. Dal concorso è partita una mostra, dalla mostra un calendario e, infine, dal calendario tre vincitori. Questo è l'originale iter dell'iniziativa "L'arte e i giovani", ideata e promossa dalla Soprintendenza Bapsae di Arezzo in collaborazione con l'associazione fotografica Imago. Il progetto si è aperto nel maggio scorso con la pubblicazione del bando che ha visto partecipare oltre 70 fotografi provenienti dall'intero territorio nazionale, i cui scatti verranno ora esposti in una mostra al museo nazionale d'arte medioevale e moderna di Arezzo. La cerimonia di presentazione è in programma sabato 7 dicembre, alle 17.00, presso lo stesso museo, con la premiazione dei primi tre classificati e la presentazione del calendario 2014 stampato in edizione limitata con i tredici migliori scatti pervenuti. Nella stessa giornata sarà inaugurata la collettiva, visitabile in orario di museo con ingresso gratuito fino al prossimo 29 dicembre, in cui saranno esposte le trentacinque opere selezionate dalla giuria all'interno di un corpus di circa 400 immagini. «L'iniziativa - commenta il dirigente della soprintendenza Agostino Bureca, - vede una miscellanea di opere che aiutano a capire le aspettative e gli atteggiamenti dei giovani nei confronti dell'arte e del mondo istituzionalizzato dei beni culturali». Visto il positivo esito del concorso, i promotori hanno l'obiettivo di riprenderlo nel 2014 e di renderlo un appuntamento tematico a cadenza annuale, attraverso il quale i fotografi di tutto il Paese possano confrontarsi ed esprimersi intorno a tematiche e fenomeni culturali. «Questi concorsi sono uno strumento utilissimo per tutti gli appassionati di fotografia - aggiunge Marco Bruni, presidente di Imago. - Al fotografo è richiesto un forte impegno per confrontarsi con il tema imposto e con l'esigenza di creare immagini dotate di forte comunicatività, valenza estetica e qualità, promuovendo a pieno titolo i propri scatti come forma di espressione artistica». Gli esiti dell'iniziativa sono stati decisi da una qualificata giuria presieduta da Giovanni Santi (fotografo professionista e docente universitario), che ha premiato per i primi tre posti del concorso Marco Zurla, Claudia Sicuranza e Nicol Guerra. I fotografi inseriti nel calendario sono Claudio Braccini, Stefano Casalini, Michela Decembrini, Fabio Del Ghianda, Stefano Del Pianta, Giancarlo Feltri, Nicol Guerra, Beatrice Mancini, Claudia Sicuranza, Domenico Ulissi, Antonella Zito e Marco Zurla. Gli autori in mostra al museo nazionale sono, infine, Claudio Braccini, Stefano Casalini, Michela Decembrini, Fabio Del Ghianda, Stefano Del Pianta, Giancarlo Feltri, Giovanni Firmani, Alessandro Follo, Mario Gentili, Nicol Guerra, Beatrice Mancini, Elisa Modesti, Emanuele Perucca Orfei, Silvia Pezzola, Marco Poggi, Roberto Sabatini, Claudia Sicuranza, Domenico Ulissi, Gaia Vettori, Antonella Zito e Marco Zurla.

 

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK