Giochiamo con la luce!

Il bimbo scopre il mondo attraverso i cinque sensi

| di Giulia Vinerbi-Giulia Salinardi
STAMPA

Nei primi mesi di vita il bambino conosce essenzialmente il contatto con la mamma, ma dopo questa fase iniziale si apre per lui un mondo da scoprire tramite i 5 sensi che sono i suoi mezzi per vedere, sentire, toccare, annusare, assaporare e quindi sperimentare e conoscere tutto ciò che ha intorno a sé.
Per quanto riguarda lo sviluppo sensoriale visivo, noi educatrici proponiamo varie attività all’interno del nostro servizio, tra cui i giochi di luce, in grado di stimolare la curiosità, le capacità di esplorazione e l’orientamento del piccolo.
Giocare con la luce significa anche avere dimestichezza con il buio, aiuta ad affrontarlo e a non averne paura. Ogni ambiente che possa essere oscurato può dunque offrire l’opportunità di sperimentare ed esplorare il proprio corpo, ed avere la percezione dello spazio e degli oggetti. Il bambino ha pertanto la possibilità di immergersi in un ambiente dove la luce, vissuta nelle sue diverse forme percettive ed emozionali, viene esplorata riuscendo a provocare diverse sensazioni come meraviglia, creatività e stupore.
Per questo motivo riteniamo sia fondamentale avvicinare il bambino a piccole esperienze sensoriali che sono possibili da realizzare, anche per voi genitori, mediante semplici attività ludiche.
Il setting proposto è quindi una stanza buia illuminata da diverse fonti luminose attraverso le quali il piccolo ha la possibilità di conoscere i diversi aspetti della luce, manipolando in modo differente le sue caratteristiche e forme.
Mediante l’uso di torce elettriche potete ad esempio fargli proiettare la luce sul proprio corpo, sugli oggetti o sul muro, facendogli così notare le ombre delle vostre mani che si divertirà ad inseguire e catturare; oppure nascondetevi insieme a lui sotto un telo o una coperta, accompagnando magari il tutto dal racconto di un libro, le cui immagini potranno essere ugualmente illuminate da una pila elettrica. Un’altra situazione semplice da allestire è proiettare una fonte luminosa su un grande lenzuolo bianco appeso in mezzo ad una stanza, in modo tale che il bambino, girandoci intorno, si possa sentire protagonista della propria ombra.
Siamo inoltre vicini alle feste natalizie… prendete un tubo luminoso, a luce fissa o intermittente, e vedrete come il vostro bambino cercherà di creare con esso effetti sempre nuovi, creando così una vera e propria magia!

I PREZIOSI CONSIGLI DELLE EDUCATRICI DEL NIDO "TATI E TATE"

Giulia Vinerbi-Giulia Salinardi

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK