Droga, due giovani arrestati

Operazione coordinata dai carabinieri di Figline

| Categoria: Attualità
STAMPA

Quando i carabinieri hanno suonato alla sua porta ha gettato un panetto di hashish da tre etti dalla finestra, senza accorgersi che sotto c'era un militare che lo ha preso al volo. Protagonista un ventiseienne, arrestato ieri ad Arezzo con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In manette anche la sua fidanzata di 18 anni. Sul tetto dell'abitazione, nascosti sotto le tegole, sono stati trovati altri frammenti di droga e materiale per il confezionamento delle dosi. Quando ha aperto ai militari il giovane si e' mostrato tranquillo, credendo di essersi liberato della droga, fino a che un carabiniere non gli ha mostrato il panetto appena recuperato. Secondo quanto emerso, i carabinieri lo hanno individuato a seguito degli accertamenti scattati dopo aver sorpreso, a Figline Valdarno due giovani in possesso di alcune dosi di marijuana. Arrestato nel corso dell'operazione anche un ventiquattrenne di Arezzo, trovato in possesso di 60 grammi di marijuana. Arresti convalidati dal giudice Fruganti che ha disposto per i due giovani l'obbligo di dimora, per la 18enne la reimmissione in libertà. Processo il 3 dicembre, pm in aula Francesco Bianchi. Il 26enne è figlio di un noto ex esponente politico.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK