Tentano furto in appartamento, pizzicate 4 donne tutte in stato di gravidanza. La polizia "fenomeno di pendolarismo delinquenziale"

Si tratta di nomadi che vivono a Sesto Fiorentino. Operazione delle Volanti della questura

| Categoria: Attualità
STAMPA

Quattro slave arrestate per tentato furto in un appartamento, in concorso tra loro. Nel pomeriggio di sabato sono state intercettate dalle Volanti della questura, ancora dentro ad un condominio di Arezzo, dopo aver tentato di entrare in uno degli appartamenti dello stabile, attraverso la porta d’ingresso che non era stata chiusa a chiave. Le donne con delle schede plastificate, trovate nelle loro borse e sequestrate dagli agenti, hanno aperto la porta, che però era protetta dal chiavistello di sicurezza, che ha impedito l’apertura totale. Il proprietario accorgendosi dell'accaduto  ha chiamato il 113. Sul posto, quindi, sono giunti dopo pochi minuti gli uomini delle Volanti.
Gli operatori hanno circoscritto la zona, individuato e fermato  le donne, ancora prima che uscissero dall’edificio condominiale, rintracciandole in un'altra scala, mentre stavano cercando di allontanarsi dal posto. Si tratta di R.I. di 32 anni, J.S. di 29, D.V., del 81; D.M.di 20, tutte residenti nel campo nomadi di Sesto Fiorentino, che sono state portate in questura. Le donne sono state arrestate e successivamente liberate in quanto in stato di gravidanza.
Sono state quindi deferite alla autorità giudiziaria per tentativo di furto in abitazione in concorso tra loro.
Secondo la polizia è in atto un vero e proprio fenomeno di "pendolarismo delinquenziale che induce determinati soggetti a spostarsi nelle province limitrofe al fine di commettere illeciti contro il patrimonio".
 

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK