Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Carta Ila, 60mila euro per lavoratori licenziati, in mobilità, in cassa integrazione e per donne in cerca di lavoro

La validità della lista d’attesa scade il 31 dicembre 2014

Condividi su:

Sessantamila euro per finanziare percorsi formativi personalizzati di lavoratori licenziati, in mobilità, cassa integrazione straordinaria e in deroga, nonché di donne in cerca di un’occupazione, finalizzati al reinserimento nel mercato del lavoro. Il Servizio Istruzione e Formazione professionale della Provincia di Arezzo li mette a disposizione grazie alla carta ILA (Individual Learning Account) che prevede un importo massimo di 2.500 euro in rate da 500. I destinatari sono lavoratori in mobilità o licenziati per giustificato motivo oggettivo (con decorrenza dal primo gennaio 2013, ai sensi della L. 604/66), CIGS, CIG in deroga e donne in cerca di lavoro iscritte negli elenchi dei Centri Territoriali per l’Impiego della Provincia: diplomate, laureate o con almeno 40 anni di età. Le donne devono avere anche un ISEE uguale o inferiore a 12.000 euro. «L’obiettivo di questo avviso – sottolinea Carla Borghesi, assessore provinciale al Lavoro, Formazione professionale e Pari opportunità – è l’occupabilità attraverso due azioni distinte: da una parte ricostruire e validare le competenze maturate; dall’altra facilitare il reinserimento delle donne nel mercato del lavoro tenendo conto delle esigenze di genere». Per accedere al finanziamento gli aventi diritto dovranno sostenere almeno due colloqui con orientatori addetti alla carta ILA; la prenotazione può avvenire inviando l’apposito modello per fax allo 0575 291550 o per mail orientamento.online@provincia.arezzo.it. L’avviso, invece (con modelli allegati) può essere scaricato dal sito impiego.provincia.arezzo.it; per ulteriori informazioni: Numero Verde 800 440 400.

Condividi su:

Seguici su Facebook