Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Toscana Arcobaleno, festeggia anche Casa Bruschi

Sabato iniziative e brindisi

Condividi su:

Sabato 24 agosto, la Casa Museo di Ivan Bruschi, amministrata da Banca Etruria, è lieta di partecipare ad un Aperitivo Arcobaleno per unire la Toscana, l’evento conclusivo del progetto Toscana Arcobaleno d’Estate, ideato dal direttore Gabriele Canè del quotidiano La Nazione in collaborazione con la Regione Toscana. Nella suggestiva atmosfera delle terrazze di Casa Bruschi si terrà, dalle ore 19.00 alle ore 22.00, un aperitivo con la musica jazz del Francesco Giustini Trio e la degustazione dei vini dell'Azienda Agricola Ornina, situata nell'omonima località del Casentino, e che da più di dieci generazioni opera nel settore vitivinicolo, con una produzione interamente biologia, adesso in conversione al biodinamico. Per questa speciale occasione l’Azienda Ornina, in collaborazione con le Strade del Vino di Arezzo, proporrà il vino Vallechiusa bianco (2012 – varietà Trebbiamo Malvasia Sauvignon Blanc) e Vallechiusa rosso (2011 – varietà Sangiovese Canaiolo Merlot Trebbiano Malvasia)  Il Francesco Giustini Trio è composto dal giovane trombettista aretino, il chitarrista Fabio Roveri e il contrabbassista Giulio Angori. Il sound del trio "drumless" (ovvero senza batteria) ripercorre strade già in precedenza battute da trombettisti come Chet Baker, Tom Harrell e Kenny Wheeler. Il repertorio proposto comprende brani originali e di standard jazz, accuratamente selezionati e arrangiati in chiave del tutto inedita.Durante la serata sarà possibile visitare la dimora e la collezione dell’illustre antiquario aretino, ed ammirare le due esposizioni attualmente presenti al Museo: sia la mostra Dai Macchiaioli al Novecento, opere della Colezione Olschki, curata dal dott. Carlo Sisi e comprendente, tra gli altri, dipinti di Fattori, Mochi, Lega, Lloyd e Nomellini, sia le opere delle artiste Carole Feuerman e Chiharu Shiota, parte del percorso ICASTICA.

Condividi su:

Seguici su Facebook