Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Appello Calciopoli, chiesti 2 anni e 5 mesi per Paolo Bertini

L'ex arbitro internazionale è imputato per frode sportiva

Condividi su:
Andrea Lorentini

Due anni e 5 mesi di reclusione. E' questa la richiesta di condanna che il sostituto procuratore generale Antonio Ricci ha avanzato per Paolo Bertini al processo d'Appello di Calciopoli che si celebra a Napoli. L'ex arbitro internazionale, difeso dall'avvocato Messeri, è imputato per frode sportiva insieme all'ex collega Massimo De Santis, per il quale è stata richiesta la stessa pena. Entrambi avevano rinunciato alla prescrizione. In primo grado Bertini era stato condannato ad 1 anno e 5 mesi.

Sempre per frode sportiva è stata chiesta la pena di 1 anno e 3 mesi per l'ex arbitro Antonio Dattilo.

Per quanto concerne le altre richieste, Il pg ha chiesto la condanna a tre anni e un mese di reclusione per l'ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi e pena di 3 anni per gli ex designatori arbitrali Paolo Bergamo e Pierluigi Pairetto e per l'ex vice presidente della Figc, Innocenzo Mazzini.  Per l'accusa Moggi, Mazzini, Pairetto e Bergamo sono tutti promotori di una associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. In primo grado tale ruolo era stato attribuito al solo Luciano Moggi, condannato a 5 anni e 4 mesi. Lo "sconto" rispetto al primo grado deriva dal fatto che alcuni reati accessori, oltre l'associazione, risultano ormai prescritti.

Per tutti gli altri imputati il pg ha chiesto il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione.

 

Condividi su:
Andrea Lorentini

Seguici su Facebook