Festa alla Rsa di Subbiano, nonna Giulia compie 100 anni

Compleanno per una donna che ha conosciuto la vita sociale solo da quando è entrata nella struttura

| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Sabato prossimo Giulia Giogli compirà 100 anni. Un compleanno che sarà festeggiato alla Rsa Boschi di Subbiano, la “casa” nella quale la signora Giulia ha ritrovato (o forse trovato, viste le condizioni in cui è vissuta), una nuova giovinezza.
Alle 15.30 ci sarà proprio un saluto ufficiale e formale delle autorità. Poi alle 16 torta con candeline, musica e buffet.

Trovare una vita sociale in una Rsa

Non è più una rarità che ospiti delle Rsa compiano 100 anni e lo facciano anche in discrete condizioni. Ma è particolare il compleanno della signora Giulia  perché proprio a Subbiano ha ritrovato la voglia di vivere e di stare in compagnia.
Nata a Firenze il 15 settembre del 1912 è secondogenita, ma la sorella morirà in adolescenza. L'educazione già restrittiva del tempo diverrà ancora più rigida per Giulia alla quale i genitori impediranno di strutturare una vita sociale. Giulia racconta che non ha mai avuto un fidanzato, non è mai andata al cinema non le è stato mai concesso di fare anche un giro per la città. Si occuperà finche sono vivi degli anziani genitori, si dedicherà nel chiuso della sua casa al cucito, al ricamo e alla pittura, sua grande passione.
Vivrà a Firenze da sola fino a 90 anni, con il supporto di un cugino. Quando questi si trasferisce nella Rsa di Subbiano, lei lo segue appena si rende conto di non essere più autonoma.
Il 12 febbraio del 2004 Giulia fa il suo ingresso nella struttura, dove trova una accoglienza che le cambia lo stato d’animo, dapprima molto chiuso: socializza con ospiti e operatori, partecipa alle uscite all'esterno della struttura e alle occasioni conviviali offerte dalla rete sociale del territorio, ricama splendidi orli con la tecnica del "gigliuccio", legge, dipinge e scrive con una bellissima calligrafia svolazzante. Ed è così che è arrivata, con gli acciacchi dell’età, a compiere fra amici i suoi 100 anni, festeggiata da una intera comunità. 

Come funziona questa struttura

La Rsa Boschi di Subbiano è una struttura per anziani non autosufficienti a gestione diretta della Asl8, gestita dalla cooperativa Koinè, sotto la responsabilità gestionale di Annamaria Ciommei. Ha 40 posti letto residenziali di cui 4 destinati ad  anziani con problemi motori che possono usufruire di ricoveri temporanei anche dopo periodi di ospedalizzazione.
La Rsa è una struttura in rete con gli altri servizi sanitari e sociali.
In genere è auspicabile che dopo un periodo di ricovero temporaneo presso la Rsa, l'anziano non autosufficiente possa tornare al proprio domicilio, sostenuto dalla famiglia e da altri servizi (Adi, contributi economici al familiare, contributi economici per il pagamento degli assistenti familiari) che sono finanziati con il Fondo della non autosufficienza.
La Rsa Boschi ha anche un “Centro Diurno” con  6 posti ed accoglie anziani provenienti anche dal comune di Arezzo.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK