Ubi smentisce l'interesse per Banca Etruria

Diffusa una nota con cui si precisa "Non vi sono contatti in corso e non vi è alcun dossier aperto"

| Categoria: Economia
STAMPA

”In relazione a voci di stampa e di mercato attualmente in circolazione, Ubi Banca conferma che è destituita di fondamento l’ipotesi aggregativa con la Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio. Non vi sono contatti in corso e non vi è alcun dossier aperto”, si legge in una nota dell’istituto guidato da Victor Massiah.

Venerdì scorso il cda di Banca Etruria aveva deliberato di avviare la ricerca di un partner bancario con cui aggregarsi, dopo aver esaminato i rilievi arrivati dall’ispezione di Banca d’Italia, che ha chiesto ulteriori accantonamenti su crediti, un riesame delle posizioni a incaglio e a sofferenza nonché l’esclusione dal patrimonio di vigilanza degli effetti di un’operazione di spin-iff immobiliare.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK