Checcaglini "Partono i saldi più vantaggiosi degli ultimi dieci anni"

Da sabato 4 gennaio fino al 5 marzo

| Categoria: Economia
STAMPA
Mario Checcaglini

Attese e speranze per l’avvio dei saldi invernali. Da domani fino al 5 di marzo sarà possibile fare shopping a prezzi scontati. Aspettative per il commercio e grandi occasioni per i consumatori. Secondo Confesercenti “la spesa in occasione dei saldi per ogni famiglia è di circa 250 euro e saranno indirizzati ad acquisti di prodotti di cui davvero le famiglie hanno necessità. Merce tenuta sotto occhio dal consumatore che attende la partenza degli acquisti a prezzi scontati per rinfrescare il guardaroba”. L’augurio di Confesercenti è che con l’avvio dei saldi arrivi finalmente lo sprint di ripresa per il settore commercio e l’intera economia.
“I saldi – spiega il direttore di Confesercenti Mario Checcaglini – si presentano come una ghiotta opportunità per i consumatori che avranno a disposizione una grande varietà merceologica, con ampia scelta di taglie e modelli a prezzi realmente vantaggiosi”.
Fin da subito percentuali accattivanti. Nei negozi infatti le percentuali di sconto sono previste fino al 50%. “Vere opportunità di acquisto per le famiglie – prosegue Checcaglini - che potranno acquistare capi di abbigliamento, calzature e casalinghi. Sono queste le categorie merceologiche maggiormente interessate dai saldi. Purtroppo anche quest’anno il settore dovrà fare i conti con la perdita del potere d’acquisto da parte delle famiglie costrette a combattere con la crescente perdita di lavoro e a far fronte alle pressanti politiche fiscali”.
Atteso lo sprint per l’avvio della maratona dei saldi al via con l’auspicio di Confesercenti di veder risollevare lo shopping e il passeggio tra le vetrine.
Il consiglio di Mario Checcaglini agli aretini è quello di “acquistare nei negozi tradizionali del centro storico e delle nostre strade. Un modo per contribuire al rilancio dell’economia locale ma anche la miglior soluzione per non impoverire la città non solo economicamente ma anche dal punto di vista della sicurezza. Fare shopping nei negozi tradizionali significa garantire una prospettiva alle attività commerciali e di conseguenza mantenere animata, accogliente e vitale la nostra città, promuovendo passeggio, decoro e sicurezza”.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK