Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Banca Valdichiana: con il progetto 3A ad Agri e Tour

La partecipazione al Salone con uno stand da venerdì 15 a domenica 17 novembre

Condividi su:

A pochi mesi dal suo lancio, il progetto 3A - Agricoltura, Agroalimentare, Ambiente, - promosso  da Banca Valdichiana Credito Cooperativo tosco-umbro, in collaborazione con BIT spa e Iccrea Banca Impresa, sceglie una ribalta importante come Agri e Tour, Salone dellagriturismo e dellagricoltura multifunzionale che si svolgerà ad Arezzo il 15, 16 e 17 novembre, per presentarsi agli operatori del settore, non solo locali ma anche nazionali ed internazionali. Banca Valdichiana sarà infatti presente con i due partner, alla Fiera aretina con uno stand allinterno del quale, per tutti e tre i giorni operatori qualificati saranno in grado di offrire indicazioni sui servizi che il progetto 3A può offrire, in termini di consulenza specializzata e opportunità di finanziamento.La partecipazione di Banca Valdichiana ad Agri e Tour avrà il suo momento più importante sabato 16 novembre quando, a partire dalle 10, si svolgerà il convegno La biodiversità della Val di Chiana, obiettivi di crescita e sviluppo, cui interverranno, tra gli altri, due professori dellUniversità di Bologna, laretino professor Pierluigi Rossi e il professor Giovanni Dinelli. Nel corso del convegno verrà inoltre presentato unimportante iniziativa che Banca Valdichiana sta avviando con lIstituto Agrario Vegni di Cortona attraverso il progetto 3A, che consentirà ai ragazzi della scuola di fare una vera esperienza di lavoro attraverso una cooperativa agricola.Siamo molto soddisfatti sottolinea la presidente di Banca Valdichiana Mara Moretti della partecipazione ad Agri e Tour e in particolare del Convegno. Siamo convinti infatti che passi proprio per le 3A ovvero per il sostegno alle imprese che già operano nei settori di agricoltura agroalimentare e ambiente o delle nuove attività che stanno per partire in questi settori, la possibilità di ripresa delleconomia locale, in particolare  attraverso la valorizzazione delle risorse specifiche locali  come le biodiversità. Banca Valdichiana, che da oltre cento anni è Banca locale, non può che offrire il proprio supporto a questi progetti.Al contempo aggiunge il direttore della Banca Fulvio Benicchi - come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi presentando il progetto Noi giovani, riteniamo importante investire sulle nuove generazioni e nei loro progetti che rappresentano il futuro dei nostri territori. Appoggiamo quindi con entusiasmo liniziativa dellIstituto Vegni che verrà presentato nellambito del convegno e che rappresenta una perfetta sintesi di questi due impegni: sostegno al settore agricolo da un lato e investimento a favore dei giovani dallaltro.Il convegno, che si svolgerà sabato 16 novembre a partire dalle 10 presso Arezzo Fiere e Congressi in Via Spallanzani ad Arezzo, sarà aperto dal saluto del Vice Presidente di Banca Valdichiana, Carlo Capeglioni che spiegherà la filosofia del progetto 3A e le ragioni della partecipazione della Banca ad Agri e Tour; al suo, seguiranno gli interventi del professor Pierluigi Rossi, noto medico aretino, specialista in Scienza dellAlimentazione e docente presso lUniversità degli studi di Bologna, che parlerà di Biodiversità agroalimentare: una scelta di salute e del professor Giovanni Dinelli, docente di Agronomia e Fisiologia delle colture erbacee, presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dellUniversità degli studi di Bologna, che interverrà su Aspetti agronomici delle biodiversità delle specie coltivate: il caso del frumento. A seguire porteranno il loro contributo Mauro Conti, direttore di BIT SpA che parlerà di Valorizzare la biodiversità, aggregazione e reti di impresa per crescere e Luigi Duranti, direttore di Iccrea Banca Impresa, che interverrà su Lofferta di IBI per il sostegno e lo sviluppo delle filiere agroalimentari. Le conclusioni dellincontro verranno tratte dal Direttore generale di Banca Valdichiana Fulvio Benicchi che coglierà loccasione per presentare limportante progetto che partirà a breve grazie alla collaborazione tra la Banca e lIstituto Agrario Vegni di Cortona.A pochi mesi dal suo lancio, il progetto 3A - Agricoltura, Agroalimentare, Ambiente, - promosso  da Banca Valdichiana Credito Cooperativo tosco-umbro, in collaborazione con BIT spa e Iccrea Banca Impresa, sceglie una ribalta importante come Agri e Tour, Salone dellagriturismo e dellagricoltura multifunzionale che si svolgerà ad Arezzo il 15, 16 e 17 novembre, per presentarsi agli operatori del settore, non solo locali ma anche nazionali ed internazionali. Banca Valdichiana sarà infatti presente con i due partner, alla Fiera aretina con uno stand allinterno del quale, per tutti e tre i giorni operatori qualificati saranno in grado di offrire indicazioni sui servizi che il progetto 3A può offrire, in termini di consulenza specializzata e opportunità di finanziamento.La partecipazione di Banca Valdichiana ad Agri e Tour avrà il suo momento più importante sabato 16 novembre quando, a partire dalle 10, si svolgerà il convegno La biodiversità della Val di Chiana, obiettivi di crescita e sviluppo, cui interverranno, tra gli altri, due professori dellUniversità di Bologna, laretino professor Pierluigi Rossi e il professor Giovanni Dinelli. Nel corso del convegno verrà inoltre presentato unimportante iniziativa che Banca Valdichiana sta avviando con lIstituto Agrario Vegni di Cortona attraverso il progetto 3A, che consentirà ai ragazzi della scuola di fare una vera esperienza di lavoro attraverso una cooperativa agricola.Siamo molto soddisfatti sottolinea la presidente di Banca Valdichiana Mara Moretti della partecipazione ad Agri e Tour e in particolare del Convegno. Siamo convinti infatti che passi proprio per le 3A ovvero per il sostegno alle imprese che già operano nei settori di agricoltura agroalimentare e ambiente o delle nuove attività che stanno per partire in questi settori, la possibilità di ripresa delleconomia locale, in particolare  attraverso la valorizzazione delle risorse specifiche locali  come le biodiversità. Banca Valdichiana, che da oltre cento anni è Banca locale, non può che offrire il proprio supporto a questi progetti.Al contempo aggiunge il direttore della Banca Fulvio Benicchi - come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi presentando il progetto Noi giovani, riteniamo importante investire sulle nuove generazioni e nei loro progetti che rappresentano il futuro dei nostri territori. Appoggiamo quindi con entusiasmo liniziativa dellIstituto Vegni che verrà presentato nellambito del convegno e che rappresenta una perfetta sintesi di questi due impegni: sostegno al settore agricolo da un lato e investimento a favore dei giovani dallaltro.Il convegno, che si svolgerà sabato 16 novembre a partire dalle 10 presso Arezzo Fiere e Congressi in Via Spallanzani ad Arezzo, sarà aperto dal saluto del Vice Presidente di Banca Valdichiana, Carlo Capeglioni che spiegherà la filosofia del progetto 3A e le ragioni della partecipazione della Banca ad Agri e Tour; al suo, seguiranno gli interventi del professor Pierluigi Rossi, noto medico aretino, specialista in Scienza dellAlimentazione e docente presso lUniversità degli studi di Bologna, che parlerà di Biodiversità agroalimentare: una scelta di salute e del professor Giovanni Dinelli, docente di Agronomia e Fisiologia delle colture erbacee, presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dellUniversità degli studi di Bologna, che interverrà su Aspetti agronomici delle biodiversità delle specie coltivate: il caso del frumento. A seguire porteranno il loro contributo Mauro Conti, direttore di BIT SpA che parlerà di Valorizzare la biodiversità, aggregazione e reti di impresa per crescere e Luigi Duranti, direttore di Iccrea Banca Impresa, che interverrà su Lofferta di IBI per il sostegno e lo sviluppo delle filiere agroalimentari. Le conclusioni dellincontro verranno tratte dal Direttore generale di Banca Valdichiana Fulvio Benicchi che coglierà loccasione per presentare limportante progetto che partirà a breve grazie alla collaborazione tra la Banca e lIstituto Agrario Vegni di Cortona.

Condividi su:

Seguici su Facebook