Per i “malanni minori” arriva l’ambulatorio territoriale

Aperto da questa sera, 1 luglio, presso il distretto di Via Guadagnoli. Funzionerà dalle ore 20 alle 24

| Categoria: Sanità
STAMPA

Da stasera chi ha un malanno minore, per il quale non può attendere il giorno dopo per andare dal proprio medico di famiglia, ad Arezzo apre per 4 ore a sera (dalle 20,00 alle 24,00) un ambulatorio ad accesso diretto e gratuito in via Guadagnoli.
E’ la prima risposta che la Asl ha deciso di dare al problema di affollamento che soprattutto nel tardo pomeriggio e la sera si verifica al pronto soccorso del San Donato per i codici minori.
Sono già stati  messi a punto alcuni correttivi organizzativi per particolari fasce orarie, ma resta il fatto che un numero così elevato di accessi rappresenta una anomalia difficilmente arginabile. Problema legato ai codici bianchi, azzurri e, in parte, anche quelli verdi, tutti indicativi di patologie a bassa priorità e malanni minori non urgenti. L’alternativa al pronto soccorso che l’Azienda propone ai cittadini è proprio questo Ambulatorio presso il Distretto di Via Guadagnali (accesso dal lato di fronte all’Inps)  dove saranno presenti due medici, aperto sette giorni su sette, dalle ore 20,00 alle ore 24,00 e gestito dai medici della Continuità Assistenziale di Arezzo. I cittadini potranno accedere direttamente al nuovo servizio che, è bene precisarlo, sarà gratuito. In questo ambulatorio gli utenti saranno valutati con le stesse modalità con cui oggi vengono valutati nel corrispettivo ambulatorio del pronto soccorso. In caso di necessità i medici di continuità assistenziale potranno ottenere un consulto immediato con alcuni specialisti ospedalieri (pronto soccorso, cardiologo, ortopedico) e programmare entro le 72 ore successive eventuali approfondimenti diagnostici ritenuti opportuni ed urgenti (eco, rx, ecc). Ovviamente la scelta spetta al cittadino: il pronto soccorso continuerà a garantire una risposta a tutti coloro che si presentano, come fatto sino ad oggi. Ma è bene sapere che il Pronto soccorso resta la scelta di elezione per i casi urgenti, ed un utilizzo più appropriato di questa struttura va a vantaggio di tutti, specialmente di coloro che ne hanno maggiormente bisogno. Allo stesso tempo, il nuovo Ambulatorio per i codici minori rappresenta una opportunità aggiuntiva e gratuita (al pronto soccorso questi codici pagano il ticket) offerti ai cittadini nella duplice convinzione di garantire così risposte più celeri e una maggiore qualificazione del pronto soccorso”.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK