Vaccinazione contro il tetano, sabato ambulatori aperti in tutta la provincia

Dalle 9 alle 13. Ecco dove

| Categoria: Sanità
STAMPA

Di tetano ancora oggi ci si ammala e a volte si muore. Una infezione verso la quale è necessario rialzare l'asticella dell'attenzione. Specie per quelle persone che continuano, come nella tradizione delle nostre famiglie, a svolgere attività e lavoretti o gestione di piccoli orti e allevamenti di animali. La cronaca in questi giorni e mesi ci ha ricordato di casi anche con esito infausto. E' bene sapere che la Asl8 mette a disposizione di tutti una vaccinazione efficace, ben tollerata, gratuitamente e che non comporta rischi per la salute. Proprio sabato 21 settembre, si svolgerà il "tetano day", cioè la giornata dedicata alla vaccinazione e alle informazioni su questa infezione e i modi per prevenirla. Il Dipartimento della Prevenzione della Usl 8 terrà aperti dalle 09,00 alle 13,00 tutti gli ambulatori zonali di vaccinazione per adulti. Si potrà accedere senza prenotazione. Il personale sanitario sarà a disposizione di tutti coloro che non sono mai stati vaccinati, o che da oltre 10 anni non hanno ricevuto richiami vaccinali. Gli ambulatori si trovano per la zona Aretina all'Ospedale San Donato (3a scala piano zero, tel. 0575 255967), per il Casentino a Bibbiena stazione, al Distretto di Via Di Vittorio 22 (Poliambulatori, tel. 0575 568321), per il Valdarno alla Gruccia (Poliambulatori, tel. 055 9106353), per la Valdichiana a Camucia (Distretto Via Capitini, tel. 0575 639968) e per la Valtiberina a Sansepolcro (Ambulatorio Vaccinazioni, Via Santi di Tito, tel 0575 757869).

LA VACCINAZIONE E LA MALATTIA "Vaccinarsi contro il tetano è un imperativo categorico per tutti, in particolare per le donne nate prima del 1963, che probabilmente non si sono mai sottoposte a vaccinazione" dice il Direttore della UO di Igiene e Sanità Pubblica della Asl8, Teresa Maurello, "troppo spesso infatti si registrano casi di tetano che con la vaccinazione potevano essere facilmente evitati". Il tetano è una malattia infettiva acuta causata dal batterio Clostridium tetani, che è normalmente presente nell'intestino degli animali (bovini, equini, ovini) e nell'intestino umano e che viene eliminato con le feci. Il batterio può sopravvivere nell'ambiente esterno anche per anni, contaminando la polvere e la terra e può penetrare nell'organismo umano attraverso ferite anche di piccola entità, come ad esempio la ferita da scheggia di legno, causando la malattia. Dopo il periodo di incubazione, da 3 a 21 giorni circa, si manifesta con contrazioni muscolari, rigidità del collo, difficoltà alla deglutizione, rigidità dei muscoli dell'addome e degli arti; possono manifestarsi anche febbre, sudorazione, tachicardia. Il paziente rimane cosciente e gli spasmi muscolari causano inteso dolore. Nelle forme più gravi è necessario il ricovero in Rianimazione per problemi respiratori. La guarigione è lunga, necessità di riabilitazione funzionale e possono residuare invalidità. La vaccinazione è l'unico mezzo efficace per prevenire l'infezione. Può essere effettuata in tutte le zone della Asl8, presso gli ambulatori vaccinali per adulti del Dipartimento della Prevenzione.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK