Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L’Arezzo cade sull’Amiata. Ancora una volta è fatale il recupero, tensione tra giocatori nel dopo partita, intervento delle forze dell'ordine

Annullato un gol a Bianchini e al ’93 la Pianese si prende i tre punti. Domani l’assemblea dei soci decisiva per il futuro della società

Condividi su:

Ancora una volta il recupero è fatale all’Arezzo. Era già successo sette giorni fa in casa con la Viterbese e anche sull’Amiata gli amaranto hanno subito la stessa sorte. Contro la Pianese il ko arriva al ’93. L’ennesimo boccone amaro di una stagione che sta diventando un incubo. Adesso in casa amaranto sono tutti in discussione.
Con Balbo e Bacis squalificati, in panchina siede il tecnico della juniores Tocci. Nelle fila amaranto assenti gli infortunati Dolci, Mencarelli, Bagnato e Rubechini, oltre a Stufa che deve scontare il turno di stop. Arezzo che si schiera con il 4-3-3. In porta confermato Martinuzzi, in attacco Martinez e Dieme a sostegno di Raso. Squadra ancora una volta senza tifosi al seguito dopo l’ennesimo divieto.
La cronaca della partita registra un avvio migliore da parte della Pianese, ma la difesa amaranto è attenta e ferma i tentativi di Giomarelli, Golfo e Pereyra. Sull’altra sponda è Dieme che cerca di dare la scossa all’Arezzo: il senegalese va due volte al tiro, ma senza fortuna. Al quarto d’ora clamorosa palla-gol per i padroni di casa: Pereyra imbecca Golfo che da pochi passi spara alto. Brivido nell’area della Pianese al 22’ quando Pecorari ci mette il tacco sugli sviluppi di un corner e la squadra di Bacci evita la rete salvando con l’uomo sul palo. La prima frazione si chiude con l’incursione di Montagnoli che si presenta davanti a Martinuzzi, ma guadagna solo un angolo.
Nella ripresa la gara non regala particolari sussulti, almeno fino al 71’ quando Bianchini, entrato in avvio di secondo tempo al posto di Raso, insacca, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Nel finale si scaldano gli animi. Ne fanno le spese Macellari e Gagliardi, entrambi espulsi. In pieno recupero si materializza la beffa: Lucaj supera Martinuzzi e regala i tre punti ai suoi. nel dopo partita c'è da registrare la tensione tra giocatori dell'Arezzo, divisi da Pecorari impegnato a far da pacere e con l'intervento degli uomini delle forze dell'ordine. 
Adesso tutte le attenzioni sono rivolte all’assemblea dei soci in programma domani. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio al giugno 2012. Il passo successivo sarà quello della ricapitalizzazione. Severini, è cosa nota, è rimasto solo a portare avanti la società e nei giorni scorsi si sono rincorse le ennesime voci su possibili trattative di cessione del club. Vista la situazione di difficoltà nella quale il presidente si è trovato suo malgrado, l’ingresso di nuovi investitori che abbiano voglia di fare calcio in maniera seria, sarebbe alquanto auspicabile. 

TABELLINI

Pianese-Arezzo 1-0

PIANESE (4-3-3): Chiarugi; Padelli, Capone, Ingiosi, Gagliardi; Cersosimo, Pereyra, Lukaj; Giomarelli, Montagnoli (23' st Del Giusto), Golfo. A disp: Verdelli, Truccolo, Ricci, Boccini, Stolzi, Gammaidoni.
Allenatore: Bacci.
AREZZO (4-3-3): Martinuzzi; Macellari, Eramo, Pecorari, Secci; Idromela, Testa, Zurli; Dieme, Raso (9' st Bianchini), Martinez (40' st Gentili). A disp: Bucchi, Pucci, Zerbini, Maraghini, Parigi.
Allenatore: Tocci (Balbo e Bacis squalificati)
ARBITRO: Provesi di Treviglio (Malorgio – Gleison Marques).
RETI: 48'st Lucaj.
Note:Espulsi Macellari e Gagliardi al 28' st.

Condividi su:

Seguici su Facebook