Grande colpo del Ct Giotto: tesserato Daniele Bracciali

Il forte tennista aretino sposa il progetto di crescita del circolo in veste di giocatore e di consulente tecnico

| di Andrea Lorentini
| Categoria: Sport
STAMPA

Il Circolo Tennis Giotto mette a segno un eccezionale colpo e riporta Daniele Bracciali ad Arezzo. Il trentacinquenne tennista ha infatti deciso di dare una svolta alla propria carriera tornando a giocare nella sua città e accettando per la prossima stagione sportiva di indossare i colori del Giotto nel campionato di serie C. Dopo esser arrivato nel 2012 al 21° posto del ranking Atp di doppio e aver giocato ad inizio anno con la nazionale in Coppa Davis, Bracciali ha ora sposato con convinzione il progetto di crescita del circolo aretino, mettendosi a disposizione di una squadra che nel 2014 proverà a conquistare la promozione in B. Il rapporto di collaborazione tra il tennista e il Giotto è iniziato già da quattro stagioni, con Bracciali che aveva scelto la struttura del circolo per allenarsi in vista dei più importanti tornei mondiali, della Coppa Davis e delle Olimpiadi di Londra. Questo feeling ha permesso al presidente Luca Benvenuti e al direttore sportivo Alessandro Fratini di intavolare con successo la trattativa che ha portato la società a tesserare un giocatore aretino che, nel corso della sua carriera, ha vinto ben 15 titoli italiani. Oltre a scendere in campo, Bracciali indosserà anche la veste di consulente tecnico del vivaio del Giotto, un ruolo che lo vedrà a contatto con i giovani talenti del circolo aretino per allenarsi con loro e per favorire la loro crescita. «Il Giotto - afferma Bracciali, - è un circolo con un progetto ambizioso, con un ambiente eccellente e con uno staff tecnico e dirigenziale di primo piano: la collaborazione che abbiamo instaurato negli ultimi anni mi ha permesso di accettare con piacere la richiesta di vestire i colori della sua squadra. Ho intenzione di continuare ancora per qualche anno la mia attività internazionale ma, nel frattempo, ricoprirò con impegno e entusiasmo anche questo doppio ruolo all'interno del Giotto, dedicando tutta la mia esperienza al progetto di crescita del circolo». In vista del prossimo campionato, il circolo aretino ha rinforzato la propria squadra anche con Federico Raffaelli, un forte tennista con classifica 2.3 che nell'ultima stagione ha portato il Forlì in A2. Raffaelli, che già collaborava con il Giotto come tecnico, è l'altro innesto di una formazione tutta "fatta in casa" da maestri del circolo e da atleti del vivaio che punterà al passaggio nella serie cadetta, continuando a cullare il sogno di un ritorno in A. «Bracciali e Raffaelli sono due preziosi innesti che testimoniano la nostra ambizione sportiva - chiude il presidente Benvenuti. - Siamo convinti che questi possano essere i tasselli definitivi per un ulteriore sviluppo del circolo e per riportare la nostra prima squadra ai vertici del tennis italiano».

Andrea Lorentini

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK