Centodue punti, il primato e tanti record: gli Arieti danno spettacolo

La società aretina supera il Gambassi con un incredibile 102-5 e si laurea "regina d'inverno" di serie C

| Categoria: Sport
STAMPA

Gli Arieti Rugby archiviano il 2013 con una vittoria a tre cifre e con tanti record. La società aretina ha schiacciato il Gambassi con un incredibile 102-5 e si è così aggiudicata il titolo di "regina d'inverno", risultando al termine del girone d'andata la capolista della classifica di serie C. Con 33 punti conquistati su un totale di 40 in palio, gli Arieti hanno recuperato una penalizzazione iniziale di 8 punti e si sono assestati al comando vincendo 7 delle 8 partite giocate e vantando il miglior attacco e la miglior difesa del campionato. La partita contro il Gambassi ha definitivamente consacrato gli uomini allenati da Paolo Casalini che hanno dimostrato tutta la loro superiorità con un'eccezionale prova di forza che ha entusiasmato e galvanizzato i giocatori e l'intera società. I 102 punti sono arrivati dalla realizzazione di ben 17 mete: tre portano la firma di Riccardo Casalini (che ha poi arrotondato il proprio score personale con la trasformazione di 11 calci piazzati), due di Giuseppe Avella, Riccardo Biagi, Fabio La Barbera, Sandro Ramazzotti e Leonardo Rossi, e una del capitano Roberto Chini, Constantin Mihailescu e Gabriele Tega. Tra gli Arieti scesi in campo erano presenti anche Ervist Arapaj, Andrea Ballarotta, Stefano Burzi, Marco Cipriani, Sergio Civitelli, Aniello D'Ambrosio, Beniamino D'Ambrosio, Aniello Farella, Mirko Fiacchini, Gennaro Giordano, Giacomo Parati, Luca Perferi e Francesco Roggi. «È stata una gara incredibile - afferma Casalini. - I miei ragazzi sono stati protagonisti di una partita perfetta in cui si sono divertiti e, allo stesso tempo, hanno giocato con cinismo e con voglia di mostrare tutto il loro valore. Contro il Gambassi abbiamo fatto esordire anche alcuni nuovi giocatori che si sono ben integrati in un gruppo compatto e coeso, contribuendo a chiudere un girone d'andata da record con una bellissima cavalcata che ha sorpreso e entusiasmato tutti». Ora il campionato di serie C vivrà una lunga pausa fino al prossimo 2 febbraio. Nel frattempo gli Arieti continueranno i loro allenamenti e disputeranno qualche amichevole con l'obiettivo di conservare l'ottimo stato di forma e di mantenere alto il morale, cercando un ulteriore miglioramento tecnico e tattico. «Nel girone di ritorno saremo la squadra da battere - aggiunge Casalini. - I nostri avversari daranno il massimo per provare a sconfiggerci: questo deve essere un ulteriore stimolo per continuare a impegnarci e per non smettere di crescere. In rosa ho 30 giocatori di valore e affidabilità che saranno in grado di farci rimanere in cima alla classifica».

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK