Fides tutto cuore e lotta, ma vince la capolista

L’Olimpia Legnaia Firenze vince 76-82 una gara risolta solo negli ultimi minuti e si laurea campione d’inverno

| Categoria: Sport
STAMPA

Una Fides mai doma si arrende solo nell’ultimo minuto alla capolista Olimpia Legnaia Firenze: finisce 76-82 per i gialloblù di coach Trucioni che devono faticare più del previsto per laurearsi campioni d’inverno sul parquet montevarchino. Avvio bruciante dei fiorentini, la Fides rientra e nel terzo quarto trova per due volte il sorpasso, resta a un possesso di svantaggio per gran parte dell’ultimo periodo ma deve infine arrendersi alla fisicità di Temoka e alla freddezza di un Friscia decisivo nel finale.

La Fides WebKorner deve subito fare i conti con la rinuncia in extremis di Cometti: non c’è tempo per sostituirlo, i gialloverdi giocano in nove. È devastante l’impatto del camerunense in gialloblù sulla gara: suo il primo canestro, l’Olimpia Legnaia scappa sullo 0-10 e costringe Righeschi al timeout. Dainelli (11 alla fine) sblocca dal tiro libero, ma lo stesso Temoka e Calamai allungano ancora fino al 2-14. La partita dei padroni di casa inizia qui, con quattro minuti di ritardo. Sereni, al rientro dopo aver saltato le ultime due, lotta instancabile sotto canestro, segna sette punti con una tripla nel solo primo quarto, Biccucci si fa trovare pronto in uscita dalla panchina e firma il -2 WebKorner sulla sirena del primo quarto. L’equilibrio regge ma le percentuali al tiro crollano nel secondo quarto. In mezzo ai tanti errori Vasarri prova a illuminare i suoi: suo il canestro con fallo subito e tiro libero conseguente realizzato che vale il primo sorpasso Fides sul 29-28 che si ripete poi con Dainelli sul 32-30. Legnaia segna nel pitturato con Temoka e un Pinna sottotono nel resto della gara per poi allungare con la tripla di Lombardi allo scadere.

All’inizio della ripresa i fiorentini provano a mettere al sicuro l’incontro. Otto punti consecutivi del solito Temoka, in doppia cifra anche a rimbalzo, e la squadra di Trucioni scappa sul +13. La Fides ha però sette vite e trova sempre nuovi protagonisti. Con Vasarri a lungo a riposo, Dainelli e Sereni gravati di quattro falli, sono Biccucci, Bonciani e Rotolo a prendere per mano la squadra. Una tripla di quest’ultimo vale il -2 (57-59) all’inizio dell’ultimo quarto, l’Olimpia replica con un Friscia decisivo nell’ultimo periodo ma ancora Biccucci e Rotolo accorciano le distanze. Sul 69-71 i montevarchini hanno il pallone del possibile sorpasso, Rotolo sbaglia da tre punti, Friscia gli risponde sull’altra metà campo. Serve il fallo sistematico, l’Olimpia non sbaglia più e alla Fides non resta che l’onore delle armi e l’applauso entusiasta del proprio pubblico.

FIDES WEBKORNER MONTEVARCHI - OLIMPIA LEGNAIA FIRENZE 76-82 (22-24, 10-14, 17-19, 27-25)
FIDES WEBKORNER MONTEVARCHI: Rotolo 13, Dainelli 11, Taddeucci 3, Bonciani 9, Vasarri 15, Sereni 7, Baldini 3, Biccucci 12, Masini 3. Allenatore: Righeschi.
OLIMPIA LEGNAIA FIRENZE: Friscia 13, Conti 3, Calamai 4, Temoka 28, Lari, Orlandini, Bandinelli 14, Pinna 15, Tarchi, Lombardi 5. Allenatore: Trucioni.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK