Arretium Cup, tutto pronto per la terza edizione

Sabato e domenica il torneo nazionale riservato agli esordienti. Protagoniste Juve, Torino, Atalanta Fiorentina

| di Andrea Lorentini
| Categoria: Sport
STAMPA

Saranno due giorni intensissimi di bel calcio, quelli che sabato 22 e domenica 23 aspetteranno gli sportivi al Luciano Giunti l’eccellente impianto sportivo dell’Olmoponte ad Arezzo.
La terza edizione dell’Arretium Cup, il torneo giovanile di calcio dedicato alla città di Arezzo, avrà finalmente inizio. C’è molta attesa per questo che è uno dei tornei per esordienti più importanti a livello nazionale, sicuramente il più importante della nostra zona.
Juventus, Torino , Atalanta, Fiorentina, Cremonese, i migliori vivai del calcio nazionale, contro Olmoponte, Santa Firmina, M. Sangiovannese, Montevarchi, Arno Laterina, Virtus Archiano, Sansepolcro, le migliori scuole calcio della nostra provincia. L’inizio è fissato per sabato alle ore 9, quattro gironi eliminatori all’italiana, ciascuno con tre squadre che s’incontreranno  in partite di sola andata, le prime due classificate di ogni girone passeranno ai quarti. I quarti si disputeranno domenica 23 con inizio sempre alle ore 9, ad eliminazione diretta, la prima di ogni girone incontrerà la seconda dell’altro girone, determinando così le quattro squadre semifinaliste. Semifinali sempre ad eliminazione diretta alle ore 12, per arrivare poi alle ore 17 alla  finalina per il terzo e quarto posto. Alle 18  l’attenzione sarà tutta sulla finalissima  per il primo e secondo posto  che determinerà la squadra che si aggiudicherà il trofeo con il cavallino rampante, simbolo dell’Arretium Cup.
L’Arretium Cup è un’occasione unica, per gli amanti del gioco più bello del mondo, di vedere in azione i campioni del futuro e di quanto sia bello e divertente il calcio giocato a livello giovanile, scevro d’interessi e di calcoli particolari come quello dei grandi. Vedremo al termine della manifestazione se sarà la Juventus a confermare la vittoria dello scorso anno, o se sarà un’altra squadra di serie A fra Atalanta, Fiorentina, Torino  o la Cremonese squadra che rappresenta la lega Pro, o se magari, confermando i progressi manifestati anche nel corso del Torneo Città D’Arezzo, sarà una delle squadre rappresentanti la nostra provincia ad iscrivere il proprio  nome nell’albo d’oro. Quello che è certo, comunque finirà il torneo, bisognerà dare atto al presidente, a tutti i dirigenti e collaboratori dell’Olmoponte di essere riusciti con tanti sacrifici  ad organizzare in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo,una manifestazione di un’importanza unica nel suo genere con attori di prima grandezza, le migliori squadre italiane per la cura dei propri vivai, vere fucine di campioni. Bisognerà cercare di fare molta attenzione ai nomi degli atleti, cercando di ricordarseli bene, perché sicuramente fra questi ci saranno i campioni del domani, coloro che continueranno ad affascinarci ed a farci amare il gioco più bello del mondo.

Andrea Lorentini

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK