Fiordigiglio sfida Langella per iniziare la scalata all'Europa: "Una grande occasione" L'INTERVISTA - FOTO

Sabato sera al palasport "D'Agata" in palio il titolo dell'Unione Europea

| di Andrea Lorentini
| Categoria: Sport
STAMPA

Dopo aver conquistato l’Italia, Orlando Fiordigiglio inizia la scalata all’Europa. Sabato sera, al palasport  “Maria d’Agata”, il superwelter aretino sfiderà il 32enne Giuseppe Langella per il titolo dell’Unione Europea. Per giocarsi la prima chance continentale, Orlando ha lasciato la cintura tricolore vinta lo scorso 15 marzo contro Salvemini. “Non è stata una scelta volontaria quella di abbandonare il titolo italiano, Il nuovo regolamento mi ha obbligato a prendere questa decisione” – precisa Fiordigiglio che è già proiettato sul match di sabato: “Saranno riprese molto tattiche. Dovrò stare attento e pronto ad interpretare al meglio i vari momenti dell’incontro. Langella ha più esperienza e molti più combattimenti di me sulle spalle”.
Non guarda indietro “Dino”, come lo chiamano gli amici: “Si tratta della sfida più difficile che vado ad affrontare in carriera. Voglio la vittoria per proseguire nel cammino che spero mi possa portare all’Europeo”. Quella di sabato è solo la prima tappa. “Dopo soli tre anni da professionista è una bella soddisfazione e motivo d’orgoglio disputare l’Unione Europea. Credo di essermelo meritato visto il mio score fino adesso”. I numeri sono dalla sua parte: 15 vittorie su altrettanti incontri.
La riunione, organizzata dalla Boxe Loreni con il supporto della Boxe Calamati del presidente Aldo Sassoli, verrà ripresa in diretta da Rai Sport. Il match Fiordigiglio-Langella è previsto per le 22, ma potrebbe subire anche un'anticipazione alle 21,30.

guarda LE FOTO DELL'ULTIMO MATCH

L'INTERVISTA

Andrea Lorentini

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK