Oltre 100 iscritti per un rally del Casentino di gran lusso. IL PROGRAMMA

Tanti nomi di rilievo e numerose iniziative collaterali. L'edizione 2013 ricorderà anche Paolo Todisco Grande

| Categoria: Sport
STAMPA

Ancora una volta il rally del Casentino riesce a stupire. E a dimostrare, ancora una volta, di essere una delle gare più apprezzate nel panorama nazionale e, da qualche anno, anche europeo. Testimonianza concreta di ciò è l’alto numero degli iscritti, ben 103, tra i record stagionali per le gare italiane 2013, comunque il linea con gli altri appuntamenti Irc Pirelli in archivio, e la qualità di massimo livello dei piloti al via.
Ci si avvicina dunque al terzo appuntamento dell’International Rally Cup, giro di boa stagionale, con una edizione scintillante del rally del Casentino, giunto alla edizione numero 33, che sarà valida anche la Mitropa Rally Cup, con l’esperto ed appassionato staff della scuderia Etruria, capitanato da Loriano Norcini e Paolo Volpi, che ancora una volta si è impegnato al massimo per mettere in piedi un grande evento.
Tutto ciò con importanti sostegni anche istituzionali, quale quello dell’Automobil Club di Arezzo e il patrocinio e il contributo della Regione Toscana, della Provincia di Arezzo, della Comunità Montana del Casentino, di Casentino Sviluppo e Turismo e dei Comuni di Bibbiena, Capolona, Castel San Niccolò, Chiusi della Verna, Montemignaio, Poppi, Pratovecchio, Stia e Talla. E con il convinto appoggio del main sponsor Banca Etruria, importante Istituto a livello nazionale, con radici profonde nel territorio interessato dalla manifestazione.
I PROTAGONISTI AL VIA. DEBUTTA LA CITROEN DS3 WRC DEL TEAM D-MAX.
E’ un elenco lunghissimo quello dei nomi di rilievo al via del rally del  Casentino 2013. Ben nove le World Rally Car, quelle più attese ed affascinanti, iscritte alla gara. Con il numero 1 partirà il comasco Felice Re, in coppia con Mara Bariani, attuali capo classifica Irc Pirelli (ben 43 gli iscritti della serie al Casentino), con la Citroen C4 Wrc nei colori della scuderia Etruria. Identica vettura e stessa scuderia per il bibbienese Roberto Cresci, con Fabio Ciabatti alle note, già vincitore in Casentino nel 2007. Con la Ford Fiesta 1.6 Wrc, tra i papabili per la vittoria assoluta, il vicentino Manuel Sossella, con Walter Nicola alle note, cosi come il comasco Corrado Fontana, con Nicola Arena a fianco, vincitori al rally del Taro, con al Ford Focus Wrc, stessa vettura  che userà papà Luigi Fontana, affiancato da Roberto Mometti. Da tenere d’occhio anche le Citroen Xsara Wrc di Marco Belli, con Turati alle note, e di Luca Ambrosoli, con Viviani, spesso autore di belle prestazioni al Casentino, mentre Marco Cavalieri sarà al via con la sempre accattivante Mini Wrc.
Ma la vera “star”, senza nulla togliere alle altre World Rally Car, sarà la Citroen Ds3 Wrc, vettura di recentissima generazione, che direttamente dal Mondiale Rally è approdata al team D-Max, per un debutto molto atteso, nelle mani del pilota e team manager elvetico Max Beltrami, con Sala alle note.
Come sempre, attesi a grandi prestazioni i due giovani e velocissimi Stefano Albertini e Andrea Crugnola, pur in categorie diverse. Albertini, attuale secondo assoluto nell’Irc Pirelli, con la Peugeot 207 S2000, dovrà guardarsi da un sempre performante Stefano Capelli e dal locale Matteo Moraldi. Crugnola invece è in cerca di riscatto nel Trofeo Clio R3C, dopo i guai alla vettura che lo hanno rallentato nelle prime due gare. 
Spettacolo di alto livello è atteso anche tra le undici Super 1600 al via, affollato di Renault Clio, dove Alessio Santini dovrà contenere gli attacchi prevedibili di Andrea Dal Ponte, Loris Ghelfi, Massimo Lombardi, Cristiano Matteucci. Paolo Tuo. Al via in questa classe anche le “Dame” Paola Fedi e Alice Bucci.
Undici anche le Gruppo N/4 al via, dove il favorito Max Rendina si confronterà con Giaquinto e Soppa, primo e secondo nella serie Irc di categoria, e con i “colleghi” della Mitropa Cup Rally, con in testa il tedesco Hermann Gassner, leader della serie Europea.
E a proposito di Mitropa Cup Rally, sono una quindicina gli equipaggi provenienti un po’ da tutta Europa, ma anche dall’Italia, che vivacizzeranno la tappa in terra toscana. Oltre a Gassner, già citato, spiccano i nomi di Asja Zupanc (Mitsubishi Evo IX), attuale terza nella generale Mitropa Cup, dell’italiano Bernd Zanon (Clio S1600), del tedesco Thull, al via con un a splendida Porsche 996 GT3, delle due Peugeot 106 dei fratelli Norberto e Ivo Droandi, piloti aretini conquistati dalla Mitropa Cup, e il tedesco Burghard Brink, primo tra le Storiche la via, con una rara Lancia Stratos gruppo 4.
TUTTI I TROFEI MONOMARCA PIU’ IMPORTANTI AL RALLY CASENTINO
Ad arricchire l’importanza del 33° rally Casentino, la validità per i Trofei Renault, dal Clio R3 Irc, al Twingo Gordini R2, al Corri Con Clio, ma anche per il Trofeo Peugeot Competition, con la nuova 208 R2, per il Trofeo Suzuki: in pratica tutti i più significativi e frequentati Trofei promozionali presenti in Italia.
A conferire ulteriore lustro al rally del Casentino, la validità per il Challenge Internazionale delle Polizie, serie aperta ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine.
Nel Trofeo Clio R3 Irc tutti presenti i primattori della serie, con la caccia aperta al toscano Gabriele Tognozzi da parte di Rudy Michelini, dell’inossidabile “Pigi” Deila, del giovane Giuseppe Di Palma, di Marco Asnaghi, del già citato Andrea Crugnola. Per la vittoria in Casentino da tenere d’occhio anche i locali Luigi Caneschi e Stefano Gaddini.
Affollata anche la classe R2B, dove si articolano i Trofei Renault Twingo e Peugeot 208. Tra le Twingo Marcello Nicoli ha dominato entrambe le gare fin qui disputate, così come Gabriele Cogni tra le Peugeot.
Stesso passo per Andrea Dini, dominatore nel Corri con Clio.
Otto le Suzuki impegnate nel Trofeo della casa giapponese, con protagonisti di vertice Andrea Vineis e Paolo Amorisco.
LA STRUTTURA DEL RALLY DEL CASENTINO 2013  E GLI EVENTI COLLATERALI
La scuderia Etruria di Bibbiena ripropone il collaudato percorso del rally Casentino dello scorso anno, con le prove speciali di Dama, Caiano, Barbiano, Crocina e la spettacolare, lunghissima Talla, i quasi trentasei chilometri tutti di un fiato e in notturna che concludono la gara, che si svolgerà interamente nella giornata di sabato 6 luglio, con partenza alle ore 10.31 da Bibbiena e arrivo, sempre a Bibbiena, intorno alle ore 22.50.
La novità più importante della edizione 2013 è la nuova sede del quartier generale del rally Casentino, che si sposta, con Direzione gara, Segreteria, Sala Stampa e Albo Ufficiale di gara presso la Villa Mausolea di Soci, una struttura accogliente e di notevole fascino.
Confermate a Stia, tra il Palagio Fiorentino, altra struttura di notevole appeal, e piazza Mazzini, le verifiche tecnico sportive di venerdì 5 luglio, lo shakedown a Lonnano, il Parco Assistenza in zona Ferrantina a Bibbiena, nonché i Riordinamenti, con i tradizionali e attesi rinfreschi, a base dei prodotti gastronomici locali, a Porrena, presso Rossi Gomme, a Soci e a Bibbiena.
A rendere il rally del Casentino un vero evento contribuiscono gli eventi collaterali, momenti sempre graditi e affollati, soprattutto dagli equipaggi stranieri presenti,
Nella serata di giovedi 4 luglio, in piazza Tarlati a Bibbiena andrà in scena Mitropa Cup Party e Ircup Party, serata conviviale in onore degli equipaggi dei due campionati, con esposizione di vetture da rally, esibizione del Gruppo Sbandieratori di Bibbiena, filmati di rally e iniziative benefiche.
Venerdì 5 luglio “Aspettando il rally”, sfilata degli equipaggi partecipanti al rally sulla pedana di partenza in viale Garibaldi a Bibbiena, a partire della ore 21.00.
IL RALLY DEL CASENTINO 2013 NEL RICORDO DI PAOLO TODISCO GRANDE
A questo punto il Comunicato Stampa diventa un mio personale messaggio. Perdonatemi, ma non riesco a farlo in altro modo e gli amici dell’Irc e della scuderia Etruria mi hanno dato il loro pieno appoggio.
“Sono Leo Todisco Grande. Non posso e non riesco ad appellarmi al distacco professionale del giornalista per parlare di mio fratello Paolo, anche lui giornalista di motori e grande appassionato, improvvisamente scomparso pochi giorni fa, a soli 48 anni, venerdì 28 giugno scorso. Da sempre vicino al motorismo aretino e alle iniziative della scuderia Etruria, ne è nata una profonda e sincera amicizia con i ragazzi dello staff bibbienese, in particolare con Paolo Volpi e Loriano Norcini. Che ringrazio perché in questo rally del Casentino ricorderanno, con grande emozione, il mio splendido fratello Paolo. Ricordo che, mi hanno anticipato, diverrà presto una iniziativa concreta, per tenerne sempre viva la memoria. Ed è una carezza, per me, in un dolore troppo recente e ancora insopportabile. Grazie”.
I PUNTI DI RIFERIMENTO INFORMATIVI NEL WEB
Informazioni aggiornate in continuo sul sito web www.scuderiaetruria.net nell’apposita sezione dedicata al rally Casentino.
Il sito Web www.ircup.it è il punto di riferimento per la serie International Rally Cup. Sono disponibili tutte le notizie relative alla serie Irc, le classifiche di gare e campionato, foto, video e altri contenuti multimediali.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK