L'Arezzo piega il Deruta (2-1) e torna a vincere, ma il gioco ancora latita - FOTO

Amaranto in vantaggio con Essoussi (rigore), raddoppia Dierna. Nel finale Gesuele accorcia per gli umbri

| di Andrea Lorentini
| Categoria: Sport
STAMPA

FOTOGALLERY COMPLETA  /  INTERVISTE

Vittoria doveva essere e vittoria e' stata. L’Arezzo batte 2-1 il Deruta grazie ad un rigore di Essoussi in avvio di partita e al sigillo di Dierna nella ripresa. Con questo successo gli amaranto salgono a quota 11 e riprendono la marcia interrotta dal ko di Sansepolcro. Sul piano del gioco, però, restano ancora delle perplessità. Soprattutto nel secondo tempo, fino alla rete del 2-0, la squadra ha manifestato una certa approssimatezza nella manovra tanto che dalla tribuna sono piovuti fischi all’indirizzo dei giocatori e del tecnico.  In alcuni momenti la squadra è apparsa perfino impaurita anche se va detto che la porta di David non ha mai corso seri pericoli.
La gara si mette subito in discesa per l’Arezzo. Al 5’ Essoussi prende sul tempo la difesa umbra e si invola verso la porta di Zenga. Eramo lo stende al momento di calciare e l’arbitro non può far altro che indicare il dischetto. E’ lo stesso Essoussi che dagli 11 metri spiazza il portiere ospite e sigla l’1-0.
Gli amaranto vanno a sprazzi e quando accelerano creano apprensione nella retroguardia del Deruta. Il più pericoloso è il solito Essoussi che poco prima della mezz’ora gira di testa a fil di palo un bel crosso di Rubechini dando l’illusione ottica del gol.
In avvio di ripresa gli amaranto lasciano l’iniziativa al Deruta e dalle tribune il pubblico inizia a mugugnare. Si sentono anche fischi. Poi al 24’ ci pensa Dierna a scacciare la paura. Sull’angolo calciato da Carteri, stoppa il pallone di petto e con un sinistro potente e preciso insacca la palla all’angolino per il 2-0.
Nel minuti finali il Deruta accorcia le distanze con Gesuele e in pieno recupero prima Frasca poi Dieme , in contropiede, falliscono incredibilmente la rete del 3-1. Al triplice fischio Mezzanotti e i suoi tirano un sospiro di sollievo.  Tre punti che fanno classifica e rinfrancano l’ambiente. La strada verso la gloria è, però, ancora molto lunga

IL TABELLINO

AREZZO-DERUTA 2-1

AREZZO (4-2-3-1): David, Bellavigna, Dierna, Zaccanti, Ruggeri, Disanto (29' st Frasca), Carfora (Bricca), Carteri, Rubechini (19' st Idromela), Martinez (13' st Dieme), Essoussi. A disp: Scarpelli, Pecorari, De Martino, Carminucci, Frasca, Invernizzi

Allenatore: Mezzanotti

DERUTA (3-5-1-1): Zenga, Sgambato, Pilleri, Loiodice, Eramo, Bellucci, Gesuele, Calcagni, Berradi (17' st Tomassini), Ventanni, Pacalau A disp: Laloni, Tinca, Gigli, Mariani, Bonaiuti, Antonelli, Piccioni, Lepri

Allenatore: Mattoni

RETI: Essoussi (A) 5' pt, Dierna (A) 24' st, Gesuele (D) 43' st

NOTE: ammonito Eramo (D), Dierna (A), Calcagni (D), Ventanni (D)

RILEGGI LA NOSTRA DIRETTA

Dopo quattro minuti di recupero finisce la partita. Arezzo batte Deruta 2-1 e sale a quota 11 in classifica

48' st - Ancora una clamorosa palla gol per l'Arezzo che Dieme spreca dopo una bella respinta di zenga su conclusione di Ciogli

46' st - Frasca in contropiede, a tu per tu con Zenga , fallisce il gol del 3-1

43' st - Il Deruta accorcia le distanze con il colpo di testa di Gesuele. Minuti finali di sofferenza per l'Arezzo

39' st - Il Deruta ha collezionato qualche calcio d'angolo, ma l'Arezzo tiene il doppio vantaggio

29' st Terzo cambio nell'Arezzo: fuori Disanto, dentro Frasca

24' st - Raddoppio dell'Arezzo: Dierna raccolgie un angolo di Carteri, stop di petto e sinistro di controbalzo che si insacca all'angolino

Arezzo adesso schierata con il 4-3-3- che diventa 4-5-1 in fase difensiva

19' st Secondo cambio per l'Arezzo: fuori Rubechini, dentro Idromela. Mezzanotti si copre, togliendo un giocatore offensivo e inserendo un centrocampista puro

All'ennesimo passaggio sbagliato piovono fischi dalla tribuna

L'Arezzo appare impaurito in questa primo quarto d'ora della ripresa. Il pubblico sempre più spazientito. Il Deruta ha preso un pò di fiducia

13' st - E' Martinez a lasciare il posto a Dieme. Primo cambio per Mezzanotti che ha spostato Rubechini dietro a Essoussi

Il pubblico comincia a mugugnare per l'atteggiamento troppo rinunciatario dell'Arezzo. Intanto è pronto ad entrare Dieme

7' st - Nessun cambio in questi primi minuti della ripresa. Come nel finale di primo tempo l'Arezzo lascia l'iniziativa al Deruta

Iniziato il secondo tempo

45' +1' - Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo. Arezzo avanti 1-0 grazie al rigore trasformato da Essoussi al 5' . L'Arezzo è andato a tratti in questi primi 45 minuti. Buona partenza, poi alcune fasi di stanca. Quando la squadra ha accelerato ha creato apprensione nella difesa umbra.

45' - Rubechini ci prova direttamente su punizione. La traiettoria disegnata dall'esterno termina a lato

43' - Bella ripartenza dell'Arezzo avviata da Dierna che lancia Martinez. L'argentino è strattonato vistosamente da Ventanni che si becca un sacrosanto cartellino giallo

40' -Sussulto dell'Arezzo. Disanto riceve una bella sponda di Essoussi crossa al centro, il portiere e il difensore del Deruta si scontrano e per poco lo stesso Essoussi non ne approfitta. La difesa umbra si salva con affanno

34' - Da qualche minuto è il Deruta che prova a fare la partita. Mezzanotti in panchina non sembra essere troppo contento dell'atteggiamento dei suoi in questa fase della gara

Il Deruta si appoggia molto alla fisicità di Gesuele per cercare di alzare il baricentro. Per il momento la difesa dell'Arezzo non ha corso rischi

29' - Ammonito Dierna

24' - Arezzo vicinissimo al raddoppio. Rubechini da sinistra pennella un cross sulla testa di Essoussi che in tuffo incorna e dà l'illusione del gol. la squadra di Mezzanotti quando accelera mette in apprensione la retroguardia del Deruta

23' - Altro lampo dell'Arezzo con Rubechini la cui girata termina di poco a lato

16' - Suggerimento in verticale di Carteri che Essoussi non aggancia per un soffio. Si sarebbe trovato solo davanti al portiere. Arezzo che gioca bene e in pieno controllo del match

Nell'azione precedente Martinez ha subito un colpo alla caviglia. Rientra in campo dopo le cure del medico

12' - Occasione per l'Arezzo. Palla filtra in area per Martinez, contrastato al momento della conclusione. Ancora una volta amaranto pericolosi con azione in verticale

11' - Dopo il vantaggio Arezzo che controlla la gara. La difesa del Deruta, se presa in velocità, va in dfficoltà come accaduto in occasione delle rete dell'1-0

5' - Arezzo in vantaggio: Essoussi dal dischetto spiazza Zenga per l'1-0

4' - Rigore per l'Arezzo Essoussi si invola verso la porta ed è atterrato in piena area al momento di calciare:  l'arbitro indica il dischetto e ammonisce il difensore del Deruta Eramo

4' - Arezzo schierato con il 4-2-3-1. Disanto, Martinez e Rubechini agiscono alle spalle di Essoussi

-  Cominciata la partita. Arezzo in maglia amaranto, calzoncini neri e calzettoni amaranto. Deruta in maglia gialla, calzoncini e calzettoni blu

- Viene osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terribile naufragio di Lampedusa

- Le squadre hanno fatto l'ingresso in campo

ore 14,55 - Sul comunale si èaffaccia il sole dopo la pioggia caduta copiosa per l'intera giornata di sabato e in parte nella mattinata

ore 14,25 Le formazioni ufficiali di Arezzo e Deruta. Nelle fila amaranto confermate le indiscrezioni della vigilia. In difesa gioca Ruggeri, a centrocampo Bricca prende il posto di Carfora che non siede nemmeno in panchina.

IL TABELLINO

L’Arezzo è al primo bivio della  sua stagione. La partita contro il Deruta è di quelle da non fallire e rappresenta lo spartiacque tra il rilancio in classifica e l’apertura di una mini crisi di risultati con scenari tutti da decifrare.  La squadra, parola di Mezzanotti, ha reagito subito al ko di Sansepolcro e in settimana ha lavorato con la giusta rabbia. Adesso è attesa alla prova del campo. Anche per il tecnico è una gara delicata: dopo la fiducia che la società gli ha ribadito in settimana, serve una svolta sul piano del gioco.
Mezzanotti conferma il 4-2-3-1, ma rispetto alla partita del “Buitoni” cambieranno alcuni interpreti. In difesa spazio a Ruggeri al posto di Carminucci. A centrocampo, se Carfora non dovesse recuperare, toccherà a Bricca. In avanti torna dal primo minuto Martinez in appoggio a Essoussi.
Oltre a Carminucci indisponibile Cubillos. L’attaccante sarà operato al ginocchio e per lui si profila un lungo stop.
Il Deruta, c’è da scommetterci, si presenterà al comunale con un atteggiamento guardingo. Che tradotto significa: difesa compatta e contropiede. Due gli ex nelle fila umbre: il difensore Eramo e l’attaccante Tomassini. Occhio pure a Berrandi che l’anno scorso rifilò una tripletta all’Arezzo quando indossava la maglia del Pierantonio. Il modulo è il 3-5-1-1 con Gesuele boa offensiva.
Probabile formazione
 

Andrea Lorentini

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK