Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La trasferta di Mestre regala sorrisi alla Stella Azzurra

La squadra aretina pareggia 1-1 e tiene testa ad una delle squadre più forti del campionato

Condividi su:

La Stella Azzurra torna con un punto dalla difficile trasferta di Mestre e mantiene così la sua imbattibilità nel campionato di calcio femminile di serie B. Nel secondo turno stagionale, la neopromossa formazione aretina ha affrontato le venete senza paura e, nonostante un campo reso pesante dalla forte pioggia, ha espresso bel gioco e numerose azioni, arrivando a cogliere un bel pareggio per 1-1 e dimostrandosi capace di mettere alla corde un avversario attrezzato per lottare ai vertici della classifica e per provare ad andare in serie A. «Siamo soddisfatti per l'esito di questa difficile trasferta - afferma Claudio Chiarini, direttore generale della Stella Azzurra. - Abbiamo tenuto bene il campo contro un avversario forte ed esperto, ottenendo un risultato positivo e mantenendoci in una buona posizione di classifica davanti a ben sei formazioni». A Mestre, la Stella Azzurra è stata protagonista fin da subito di una bella prestazione, con tante azioni d'attacco dalle fasce o per vie centrali che hanno tenuto in apprensione la retroguardia veneta, costretta spesso a ricorrere al fallo e ad utilizzare le maniere rudi per arginare gli attaccanti aretini. A metà del primo tempo il vantaggio della Stella Azzurra è nato proprio da un calcio di punizione, con un tiro di rara potenza del difensore Elena Bruno che si è insaccato imparabile per il portiere avversario. Nel secondo tempo la Stella Azzurra ha iniziato a soffrire a centrocampo, così il Mestre ne ha approfittato arrivando dopo appena 2 minuti alla rete del pareggio e provando a ribaltare il punteggio. La difficoltà delle aretine è durata solo pochi minuti perché poi mister Massimiliano Pedalino è corso ai ripari rinforzando la linea mediana e ricorrendo alla freschezza di alcune ragazze della Primavera, due mosse che hanno permesso alla Stella Azzurra di ritrovare entusiasmo e di portarsi più volte in zona d'attacco con l'attaccante Giulia Bruci, pur non riuscendo più a sbloccare il risultato. «Queste prime partite in serie B ci danno tanta fiducia e speranza - conclude Chiarini. - La bella prestazione di Mestre dimostra il valore di una squadra che può giocarsela contro qualunque avversario e che può togliersi grandi soddisfazioni anche in un campionato nazionale coma la serie B. Finora ci è mancata solo un po' d'esperienza per chiudere le partite e per centrare il successo, ma abbiamo ricevuto tante indicazioni positive da molte giocatrici e abbiamo lanciato in prima squadra tante ragazze del settore giovanile: siamo sicuri che la prima vittoria in campionato non tarderà ad arrivare».

Condividi su:

Seguici su Facebook