Partecipa a Arezzo Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Castiglion Fiorentino, continuano le iniziative delle Pari Opportunità

In collaborazione con le scuole

Condividi su:

Dopo l’incontro del 25 novembre u.s. tra il Pronto Donna e le terze classi della Scuola media di Castiglion Fiorentino, continua l’attività di sensibilizzazione sulle tematiche delle Pari Opportunità da parte dell’Assessorato del Comune in collaborazione con le scuole locali.
Mercoledì 18 dicembre alle ore 9.00, nella sala consiliare del Comune avrà luogo il Meeting per i “Diritti della Donna”, promosso ancora dalla scuola media dell’Istituto “Città di Castiglion Fiorentino” congiuntamente alla Fondazione Tony Blair. L’incontro prevede un dibattito sul rispetto e al tutela dei Diritti Umani, nell’ambito del progetto “Face to faith”, con particolare attenzione ai Diritti della Donna. Moderatrice del dibattito tra gli studenti, sarà la psicologa Elisa Serafini del Pronto Donna. Nell’occasione, oltre alle autorità scolastiche, interverranno il vicesindaco, gli assessori all’Istruzione ed alle Pari Opportunità del Comune, i referenti delle Associazioni femminili del territorio, mentre gli studenti animeranno la mattinata con un flash mob in piazza del Comune. Il successivo appuntamento è per sabato 21 dicembre alle ore 10.30 presso la Biblioteca dell’Istituto Superiore “G. da Castiglione” per un incontro congiunto della Commissione Comunale Pari Opportunità con l’Assemblea degli studenti. Questi gli argomenti da analizzare e discutere:

1 ."L'equilibrio dinamico del ruolo femminile oggi", relazione della dott.ssa Erika Nocentini
2. Stato dei lavori delle Pari Opportunità a Castiglion Fiorentino, relaziona l’Assessore Massini
3. Dibattito con gli studenti

L’Amministrazione Comunale  ringrazia sentitamente i  Dirigenti Scolastici Maria Giovanna Fabianelli e Angelo Maccarini per la condivisione del  progetto di sensibilizzazione sui temi delle Pari opportunità e dei diritti delle donne attraverso le scuole.

Condividi su:

Seguici su Facebook