Rinunciano alle bomboniere per la cresima del figlio e donano un defibrillatore alla scuola

Storia di solidarietà a Marciano della Chiana

| di Osvaldo Tavarnesi
| Categoria: Valdichiana
STAMPA

Decisamente un bel gesto, quello fatto dalla famiglia Chies/Izzotti, che va al di là dell'atmosfera natalizia, ma che riconduce il vivere quotidiano ad una umanità che troppo spesso viene dimenticata.  Questa lodevole famiglia ha pensato bene di non spendere i soldi per le bomboniere della cresima del figlio ma di comprare un defibrillatore da donare alla scuola di Marciano della Chiana, con l'importo di denaro risparmiato. Proprio l'ultimo giorno di scuola, prima delle vacanze natalizie si è svolta la consegna di questo importante strumento che sempre di più risulta essere estremamente importante nel suo primo intervento per la salvezza delle persone colpite nel nostro organo principale quale è il cuore. La cerimonia di questo atto di grande sensibilità  ha avuto un degno corollario con la presenza della Preside dell'Istituto dott.ssa Nicoletta Bellugi, del dr. Massimo Mandò responsabile del 118 della Provincia di Arezzo, del Sindaco di Marciano Marco Barbagli e naturalmente di tutti gli alunni delle scuole medie di Marciano e della classe V della Primaria, nello splendido scenario che offre la Torre di questo bel paese.
 

Osvaldo Tavarnesi

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK