Da oggi è chiuso il Tribunale di Montevarchi. Manifestazione degli avvocati

"impossinbile lavorare ad Arezzo, serve una proroga"

| Categoria: Valdarno
STAMPA

Un lucchetto inserito alle porte del tribunale di Montevarchi è il simbolo della chiusura delle attività della sezione distaccata, che da oggi non esiste più. Eì' stato messo dagli avvocati che stamani hanno protestato davanti alla sede.

"Da oggi inizia sostanzialmente una fase di caos - hanno ripetuto, in testa al gruppo con tanto di toghe, gli avvocati Sidonia Cellai e Leonardo Paterniti - i circa 3mila fascicoli aperti a Montevarchi sono ancora qui, non è stato predisposto un trasferimento in modo razionale ed efficiente, e il Tribunale di Arezzo non è in grado di ricevere e smaltire questo carico di lavoro. Il disagio maggiore sarà per tutti quei cittadini che, invece di venire a Montevarchi per una semplice udienza, dovranno andare ad Arezzo per poi sentirsi dire che l'udienza è rimandata per mancanza del fascicolo".
La manifestazione dei circa 30 avvocati, stamani, verteva su due elementi: il primo è legato all'inagibilità del Tribunale di Arezzo, in cui non sarebbe possibile svolgere le udienze previste a Montevarchi in tempi debiti. Il secondo è la mancanza, da parte del comune di Arezzo, di una volontà manifesta di attuare il piano di trasloco dei fascioli.

Stamani, durante la manifestazione, un funzionario del Tribunale di Arezzo era arrivato a Montevarchi per prendere i circa 50 fascicoli per le udienze di lunedì, tutte del ramo penale. "Una situazione assurda - hanno protestato gli avvocati - non si possono spostare i faldoni un po' per volta, rischiamo di non sapere dove dobbiamo andare per lavorare. Disorganizzazione e inefficienza la fanno da padrone". Tanto che, poco dopo, il presidente del Tribunale, dottor Bilancetti, ha disposto la sospensione di questo trasferimento.

Una notizia importante è arrivata dal sindaco di Montevarchi, Francesco Maria Grasso: "Ieri sera, con il presidente della Conferenza dei Sindaci, Maurizio Viligiardi, e insieme al presidente del Tribunale di Arezzo, abbiamo incontrato il Prefetto. Gli abbiamo spiegato la situazione, e ha preso atto delle nostre preoccupazioni: ha compreso che questo trasferimento ha difficoltà operative, e per questo scriverà al Ministero per avvisarlo della situazione. Anche lui chiederà, come abbiamo già fatto noi sindaci e lo stesso presidente del Tribunale, un rinvio di alcuni mesi per consentire di organizzare i traslochi e far sì che, nel frattempo, la sezione di Montevarchi continui ad operare".

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK