205 piccoli chef alla scoperta di marmellate e confetture

Sabato 14 dicembre continua il corso di cucina organizzato dalla Banda dei Piccoli Chef Lilt

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

205 bambini alle prese con i segreti del mangiar sano. Sono i giovanissimi cuochi coinvolti dalla Banda dei Piccoli Chef nei corsi di cucina organizzati dalla Lilt ad Arezzo con l'obiettivo di insegnare le corrette abitudini alimentari per prevenire le malattie. Il successo di questi laboratori, completamente gratuiti grazie al sostegno di Ford Italia, ha sorpreso gli stessi organizzatori che, preventivando un massimo di 70 iscritti, hanno dovuto fare i conti con l'entusiasmo di 205 bambini dal 2 ai 14 anni e delle loro famiglie, tutti uniti dal comune desiderio di imparare a cucinare divertendosi. Dopo le prime due lezioni sul finger food e sulle sfoglie, il corso continua ora con un nuovo appuntamento sulle confetture e sulle marmellate in programma sabato 14 dicembre, dalle 16.30 alle 19.30, presso lo showroom aretino di MotorAuto in via Gobetti. Ricevuto il cappello da cuoco e la pannuccia, i piccoli chef avranno a loro disposizione tutto l'occorrente per preparare delle confetture di mele e di pere cotogne, una marmellata di arance e una composta di peperoni, confezionandole poi in un cestello di vimini da utilizzare come regalo di Natale. A conclusione del laboratorio i bambini dovranno realizzare anche le etichette dei loro prodotti, con la dottoressa Barbara Lapini e gli altri chef che insegneranno loro l'importanza di un'etichetta ben realizzata e, soprattutto, di saper leggere un'etichetta, educando così ad un consumo consapevole dei cibi. «Questi laboratori - spiega la stessa Lapini, - si sono rivelati un vero e proprio successo, coinvolgendo centinaia di bambini che si sono messi alla prova dietro ai fornelli e che hanno cucinato prelibatezze utilizzando solo prodotti salutari e di stagione. Siamo entusiasti perché ben 60 dei nostri piccoli chef hanno appena 2 anni e testimoniano la sensibilità crescente dei genitori verso i temi della corretta alimentazione e della prevenzione alimentare». Le attività della Banda dei Piccoli Chef continueranno in città anche nel periodo natalizio con tanti laboratori di cucina e di manualità organizzati per sostenere i progetti della Lilt. Nel frattempo questa bella iniziativa nata ad Arezzo potrebbe anche espandersi verso l'estero: il positivo bilancio dei corsi di cucina non è passato inosservato a Ford Italia che, appurato il successo dei laboratori, ha proposto di ampliare questa formula a livello internazionale presentandola anche a Ford Europa. Il tutto, ovviamente, tenendo fede ai principi dell'educazione alimentare che da sempre ispirano l'operato della Banda dei Piccoli Chef Lilt.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK