Apparecchio per clonare le carte scoperto in uno sportello bancomat delle Poste

E' accaduto in città. Indagini della polizia postale

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Scoperto e sequestrato uno strumento, chiamato skinner, messo in uno sportello bancomat di un ufficio postale cittadino per clonate le carte. Si tratta di un apparecchio con lettore di banda magnetica, scheda di memoria, micro telecamera e relativa striscia metallica. L'operazione è stata condotta dalla polizia postale e sono in corso indagini per individuare l’autore dell’installazione dell’apparato elettronico, attraverso la visione delle immagini presenti nei circuiti di video sorveglianza di cui sono dotati gli Uffici Postali.

Di particolare importanza è  la costante e proficua collaborazione tra la Direzione di Poste Italiane di Arezzo e la locale Sezione Polizia Postale che ha consentito l’immediata individuazione dell’apparato elettronico ed ha ridotto al minimo la possibilità della clonazione di carte di credito con relativi danni all’utenza che fruisce dei servizi forniti dall’ATM in argomento.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK