Arezzo ‘città intelligente”: progetti per una nuova identità

Presentato il convegno alla Borsa Merci in programma venerdì 17 gennaio

| Categoria: Attualità
STAMPA

L’appuntamento è per venerdì 17 gennaio alla Borsa Merci di piazza Risorgimento. Anzi, gli appuntamenti saranno due: mattina dedicata alla “smart city” e pomeriggio ai “materiali intelligenti”. Una giornata sintetizzata da “Arezzo, progetti per una nuova identità”.

Nell’ottica della collaborazione tra più soggetti e con i cittadini il Vice Sindaco Gasperini sottolinea che “è un convegno che guarda lontano e che, partendo dal concetto di smart city, si propone di tradurre in aspetti concreti l’idea di ‘città intelligente’. Un punto di partenza per condividere un percorso comune che delinei Arezzo come città del futuro in grado di attrarre investimenti e offrire ai propri cittadini una sempre maggiore qualità di vita nel rispetto delle peculiarità del territorio. Declinare l’idea di ‘città intelligente’ significa creare una comunità che cammini unita verso un obiettivo condiviso e una visione strategica per il futuro”.
Del momento di crisi che attraversa tutti i settori, della necessità di interventi e delle difficoltà delle amministrazioni ne parla l’assessore Franco Dringoli: “stiamo lavorando su più filoni per migliorare i servizi e progettare gli investimenti. Gli obiettivi sono il risparmio di risorse, la diminuzione dei consumi, la mobilità sostenibile e lo sviluppo delle nuove tecnologie da inserire in un quadro unitario che veda la partecipazione delle categorie economiche sintetizzate nella Camera di Commercio, della Seum, degli ordini professionali e delle imprese del territorio. E’ necessario creare una rete per incamminarci verso la nuova programmazione europea 2014-2020 che offre fondi destinati principalmente all’innovazione”.
“Una nuova visione – conferma Isabella Bietolini, dirigente della Camera di Commercio – che coniughi gli aspetti sociali e quelli produttivi e che confermi una lettura etica dello sviluppo che traghetti Arezzo verso il futuro. Siamo tutti impegnati in questa direzione, la Camera di Commercio ha aperto uno sportello energia proprio per far conoscere le nuove opportunità ai giovani imprenditori e siamo convinti che la collaborazione con gli enti locali, le imprese e la città in genere sia il modo migliore per valorizzare le molteplici potenzialità del nostro territorio”.
Nella veste di Presidente Seum interviene Luciano Tagliaferri che conferma la collaborazione di Seum ad importanti progetti nazionali ed internazionali e sollecita il coinvolgimento dei giovani e del mondo della scuola nella crescita della città. “Nelle nostre scuole abbiamo un vivaio di giovani che già lavorano sul tema dell’ecosostenibilità applicata alla vita quotidiana. Rappresentano una risorsa importante per contribuire a gettare le basi del lungo cammino sui molteplici aspetti legati all’innovazione ”.

La giornata sarà aperta da una relazione del vice Sindaco Stefano Gasperini dedicati ai fatti, alle idee e ai progetti del Comune di Arezzo. Mario Calderini, Presidente del Comitato ANCI per le Comunità Intelligenti, illustrerà il concetto di smart city mentre Enzo La Volta, Assessore Politiche per l'ambiente e per l’energia del Comune di Torino, chiarirà come si diventa una smart city. La fase delle relazioni introduttive sarà conclusa dal professor Riccardo Basosi, docente di chimica fisica all’Università di Siena che parlerà della città intelligente e quindi ecologica.
La seconda parte della mattina sarà dedicata alle comunicazioni.
“Dal Piano Energetico al Patto dei Sindaci” con Paolo Fulini, assessore ambiente Comune di Arezzo; Fabrizio Vigni, Presidente Sei Toscana e Roberto Banchetti, Presidente Estra
“I percorsi per una mobilità sostenibile” con Franco Dringoli, assessore mobilità, trasporti e parcheggi del Comune di Arezzo; Francesco Falsini, Presidente Atam e Massimiliano Dindalini, Presidente Lfi
“Decoro e scenografia urbana: dal progetto al processo” con Stefania Magi, assessore politiche internazionali Comune di Arezzo; Riccardo Stolzuoli, Presidente Seum e Paola Gigli, Presidente Ordine architetti
Il pomeriggio, con inizio alle ore 15, sarà dedicato ad un focus sui “materiali intelligenti”, a breve inseriti in un database europeo in fase di creazione e sui quali interverranno Michele Zinzi dell’Enea; Alberto Muscio di Unimore e Riccardo Stolzuoli di Seum.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK