Giovani aretini protagonisti del progetto "Prendiparte"

Hanno raccontato le loro esperienze in un incontro al quale hanno partecipato anche l'Assessore regionale Salvatore Allocca e quello provinciale Francesco Ruscelli

| Categoria: Attualità
STAMPA

Nonostante il clima di incertezza istituzionale che riguarda le deleghe dell’ente Provincia, si continua a lavorare alla promozione ed allo sviluppo di interventi rivolti ai giovani e che li vedono parte attiva di iniziative e progetti. Nella mattinata di martedì 4 dicembre si è infatti svolto, presso il Caffè dei Costanti ad Arezzo, un incontro di informazione e di primo bilancio delle attività nell’ambito del progetto “PrendiParte” di UPI Toscana, organizzato dall’Ufficio delle Politiche Giovanili della Provincia di Arezzo, in collaborazione con l'Ufficio Giovanisì della Regione Toscana. Dopo il benvenuto e l’introduzione dell’Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Arezzo Francesco Ruscelli, sono intervenuti l'Assessore Regionale al Welfare Salvatore Allocca e Silvia Volpi dello staff del Progetto Giovanisì. A seguire le incoraggianti testimonianze dei beneficiari diretti delle misure di Giovanisì, in particolare per quel che riguarda le misure “Servizio Civile”, “Tirocini” e “Casa” e un bilancio da parte dei referenti degli Infopoint GiovaniSì presenti sul territorio ad Arezzo, Sansepolcro e dell’Infopoint mobile provinciale. “La mattinata ha consentito di fare un primo bilancio sul progetto 'Generazione Protagonista' – commenta l'Assessore provinciale alle politiche giovanili Francesco Ruscelli. Dai racconti e dalle esperienze dei diretti protagonisti dei numerosi interventi locali nel territorio si è percepito come questa rete, che la Provincia ha cofinanziato con 200.000 euro grazie ai fondi del Ministero della Gioventù, abbia funzionato consentendo a tanti giovani di fare esperienze importanti e proficue”, conclude l'Assessore.

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK