Prestiti fino a 15 mila euro a tasso zero alle imprese. Per far fronte all'emergenza

L'ufficio crediti di Confesercenti tramite il bando regionale dà l'opportunità alle imprese

| Categoria: Economia
STAMPA

Sostegno alle imprese per il 2014 con i prestiti d’emergenza a tasso zero. L’ufficio credito di Confesercenti tramite il bando della Regione Toscana, offre la possibilità di usufruire di un sostegno per le microimprese.
L’agevolazione prevede la possibilità di richiedere prestiti da 5mila a 15mila euro con rate da 36 a 60 mesi per poter sostenere le spese connesse allo svolgimento dell’attività economica.
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 9 del 20 gennaio fino alle ore 17 del 31 gennaio. Non è ammissibile la domanda presentata fuori termine o non corredata delle informazioni e dichiarazioni richieste nonché della documentazione obbligatoria prevista, ovvero redatta e/o inviata secondo modalità non descritte nel presente bando.
Gli uffici credito di Confesercenti di via Fiorentina sono quindi a disposizione per istruire le pratiche e compilare la documentazione per le piccole medie imprese interessate.
“Le agevolazioni – spiega Francesco Brami responsabile dell’ufficio credito di Confesercenti - sono riservate alle imprese di tutti i settori produttivi ad accessione dell’agricoltura e i prestiti possono essere richiesti per spese di costituzione, per le imprese ancora non costituite, per acquisto di macchinari, attrezzature e arredi, anche usati, per l’acquisizione di consulenze e servizi connessi all’avvio e allo sviluppo dell’attività d’impresa, per l’acquisto di brevetti e software, per le spese generali come utenze, affitto o far fronte al pagamento di stipendi, per l’acquisizione di scorte, materie prime, sussidiarie, di consumo oppure per effettuare opere murarie ed assimilate comprese quelle per l’adeguamento funzionale dell’immobile per la ristrutturazione dei locali, nel limite del 50% del totale delle spese ammesse”.
“Inoltre il prestito d’emergenza - prosegue il responsabile dell’ufficio credito di Confesercenti - può essere richiesto per far fronte a investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro, dell’ambiente e del consumatore e, tra questi, investimenti specifici volti alla riduzione dell’impatto ambientale, allo smaltimento o riciclaggio dei rifiuti e alla riduzione dei consumi energetici o idrici”.
Una bella opportunità in un momento di difficoltà di accesso al credito è quella messa a disposizione della Regione Toscana. In totale le risorse assegnate sono di 3.000.000 euro, destinati per il 50% alle microimprese esercitanti attività di tipo commerciale o turistico e per il 50% alle microimprese dei restanti settori produttivi (con esclusione del settore agricolo).
Per presentare la domanda e per ulteriori è possibile contattare gli uffici di Confesercenti di via Fiorentina telefonando allo 0575.984312 oppure allo 0575.983900 o inviando mail a credito.arezzo@confesercenti.ar.it

Contatti

redazione@arezzooggi.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK